LEGITTIMO IMPEDIMENTO | L’ira di Bondi: «Rovesciati cardini democrazia»

LEGITTIMO IMPEDIMENTO | L’ira di Bondi: «Rovesciati cardini democrazia»

[ad#Juice 300 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

ROMA, 14 GENNAIO – “Siamo di fronte al rovesciamento dei cardini non solo della nostra Costituzione, ma dei principi fondamentali di ogni democrazia”. Il ministro Bondi, coordinatore del PdL, commenta così la sentenza della Corte Costituzionale sul legittimo impedimento. “La Consulta ha stabilito la superiorità dell’ordine giudiziario rispetto a quello democratico – dice – rimettendo nelle mani di un magistrato la decisione ultima in merito all’esercizio della responsabilità politica e istituzionale”.

CAPIGRUPPO PDL: C’E’ CONTRADDIZIONE – Perplessità dai capigruppo PdL alle Camere sulla sentenza della Consulta. Per Cicchitto,si tratta di una sentenza “contraddittoria”, che “affida tutto a un contenzioso tra magistratura e premier. Ci sarà un confronto permanente”. Tutto ciò deriva dal fatto che “dal ’92 c’è un uso politico della giustizia che sta cambiando lo stato di diritto”. Per Gasparri, “si aumenta il potere discrezionale del giudice che ci auguria- mo venga esercitato con obiettività e non secondo vecchi schemi di rito ambrosiano che tante volte abbiamo visto”.

Redazione

APPRFONDIMENTI  Bologna, sequestro record al concerto di Roger Waters

Leave a Reply

Your email address will not be published.