POLITICA | La sfiducia al ministro Bondi a fine gennaio

POLITICA | La sfiducia al ministro Bondi a fine gennaio

[ad#Juice 120 x 60][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

ROMA, 11 GENNAIO – La mozione di sfiducia al ministro dei Beni culturali Sandro Bondi sarà esaminata e votata dall’aula della Camera nell’ultima settimana di gennaio. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo.

Il disegno di legge sul testamento biologico, invece, sarà esaminato a febbraio dalla Camera. Verrà rinviata in commissione a Montecitorio la ratifica dell’accordo tra Italia e Brasile sulla difesa. La decisione è stata presa dopo il no del governo brasiliano all’estradizione di Cesare Battisti, ex terrorista di estrema sinistra. I deputati di Fli, dopo l’uscita dal PdL, hanno chiesto di spostarsi al centro dell’emiciclo, ma la Lega ha detto no.

Redazione


Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.