Belpietro: attentato a Fini? Indaghino i pm

Belpietro: attentato a Fini? Indaghino i pm

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

ROMA, 28 DICEMBRE –  Il direttore di Libero, Belpietro che aveva scritto di un presunto attentato ai danni di Fini, le cui responsabilità dovevano ricadere su Berlusconi, non ha rivelato ai Pm il nome della sua fonte. “Questa persona non mi aveva autorizzato a farlo- spiega e io ho eccepito il segreto professionale”. Se Fini “si ritiene calunniato, faccia una denuncia”. Quanto al presunto attentato da lui subito, Belpietro critica la ricostruzione del Giornale perché “non corrisponde al vero” e l’agente che sventò l’attentato è “ancora in servizio come caposcorta”.

FINI, BELPIETRO ASCOLTATO DA SPATARO Il direttore di ‘Libero’ Belpietro, è stato ascoltato dal procuratore aggiunto di Milano Spataro, in merito all’ editoriale pubblicato ieri sul quotidiano e che riguardava il presidente della Camera Fini. Nell’editoriale, Belpietro spiega che esisterebbe un progetto per colpire Fini durante una visita istituzionale ad Andria, in Puglia. Secondo il giornalista chi vorrebbe colpire il leader di Fli “si sarebbe rivolto a un manovale della criminalità locale, promettendogli 200 mila euro per poi far ricadere la colpa sul Presidente del Consiglio”.

Redazione


Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.