Università: il martedì nero della Capitale VIDEO

Università: il martedì nero della Capitale VIDEO

[youtube width=”610″ height=”344″]http://www.youtube.com/watch?v=BLUln2cX9O4[/youtube]

[ad#Juice 120 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

Roma, 30 nov. – “In piazza siamo almeno 50.000”. Lo hanno dichiarato gli organizzatori del corteo degli studenti che ha sfilato per le vie di Roma, diretto a Montecitorio. Intorno alle 11.30 di ieri la testa del corteo era all’altezza di piazza dell’Esquilino, in Via Cavour, mentre la coda era ancora ferma a Termini. Qualche centinaio di studenti ha invece raggiungendo il centro da piazza Trilussa e più di mille arrivano dall’università Roma Tre. Alcuni studenti medi di Roma nord stanno bloccando la Nomentana.

Un martedì nero questo per la Capitale. La città più bella del mondo è letteralmente paralizzata a causa di una concomitanza di fattori ‘negativi’: la pioggia, lo sciopero indetto per oggi dal Coordinamento macchinisti metro Roma in Atac e le proteste degli studenti contro il ddl di riforma dell’univerzità che oggi dovrebbe essere approvato in via definitiva alla Camera. Dalle 11 di questa mattina le metro A e B della Capitale sono chiuse e, per la protesta dell’Onda studentesca ci sono ripercussione anche sulla la rete di superficie di Atac: bus, filobus e tram.

Lo sciopero è terminato alle 15 ma i mezzi coinvolti hanno ripreso il servizio solo in tarda serata. Disagi ai trasporti anche a causa dei blocchi della circolazione imposti per i tanti cortei di studenti in corso a Roma: via dei Fori Imperiali è stata  chiusa al traffico all’altezza del Colosseo. Bloccata piazza Venezia e così pure via Del Corso, dove si è formato un imponente schieramento di forze dell’ordine ed è impossibile passare anche dalle traverse intorno a Montecitorio. La pioggia non ha migliorato la situazione: migliaia di turisti o di semplici cittadini ‘marciano’ a piedi verso il centro storico.

(Apcom)

Leave a Reply

Your email address will not be published.