Wikileaks: le banche sono il prossimo obiettivo delle rivelazioni

Wikileaks: le banche sono il prossimo obiettivo delle rivelazioni

BOLOGNA, 30 NOV. – Julian Assange fondatore di Wikileaks, il sito che da ieri ha reso note le notizie riservate della diplomazia americana, annuncia rivelazioni scottanti su una delle principali banche degli Stati Uniti.

[ad#Simply 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

A raccogliere la dichiarazione è stata l’autorevole rivista statunitense di economia e finanza “Forbes magazine” al quale Assange ha rilasciato un’intervista dove ha anticipato che, all’inizio del prossimo anno, diffonderà decine di migliaia di documenti interni relativi al colosso bancario americano.

Il fondatore del sito spia non ha chiarito di quale banca si tratti né è entrato nel dettaglio dei documenti che saranno pubblicati ma si sente sicuro che le prossime indiscrezioni determineranno l’avvio di indagini di giustizia per punire quello che lui stesso definisce l’ecosistema della corruzione. “Vogliamo aiutare le aziende oneste”, afferma Assange che si definisce anche come un “libertario favorevole a un capitalismo più etico”. Intanto Washington avvia un’indagine penale su Wikileaks parlando di comportamento Criminale.

In merito alle parole su Berlusconi, il Premier considera falsità quelle relative alle sue feste private. Inoltre ha ipotizzato che le escort che lo accusano siano pagate per mentire. Ma le parole più gravi, sono quelle pronunciate sulla diplomatica americana Dibble che Berlusconi etichetta come “funzionaria di terzo grado”.

E. R.

Leave a Reply

Your email address will not be published.