Wikileaks, l’11 settembre della diplomazia mondiale

Wikileaks, l’11 settembre della diplomazia mondiale

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

BOLOGNA, 28 NOV. Il terremoto internazionale indotto dai file pubblicati da Wikileaks parte delle anticipazioni di “Der Spiegel”. La copertina del settimanale tedesco apre con un titolone “Rivelato”, sottotitolato “Come l’America vede il mondo, il rapporto segreto del Dipartimento di Stato americano”. Nell’header sono riportate le foto di 12 personaggi illustri della politica internazionale e una breve didascalia: “Berlusconi, festini selvaggi”, “Medvedev indeciso”, “Putin maschio dominante”, “Gheddafi, procaci biondine come infermiere”

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, secondo quanto si è appreso, quando gli è stato riferito il contenuto delle rivelazioni diffuse dal sito di Wikileaks sull’Italia, si è fatto una sonora risata

Per Frattini le rivelazioni di WikiLeaks saranno “l’11 settembre della diplomazia mondiale” perché “faranno saltare tutti i rapporti di fiducia tra gli Stati in quanto la diplomazia o è confidenziale o non funziona”. Il ministro degli Esteri lancia un appello all’opposizione: “Evitiamo il gioco al massacro sul fronte interno”.

M.R.

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Leave a Reply

Your email address will not be published.