Casini e Fini: «Berlusconi dimettiti»

Casini e Fini: «Berlusconi dimettiti»

ROMA, 26 NOV. – ”Se si dice che il governo deve cambiare agenda e se una forza dell’opposizione come l’Udc dice che Berlusconi si deve dimettere e bisogna fare punto e a capo per ripartire, questo non puo’ essere considerato come una provocazione o un’offerta irricevibile”. Questo l’affondo portato dal presidente della Camera, Gianfranco Fini, al premier Berlusconi alla riunione dei ‘magnifici 100’ nello studio di Giuseppe Consolo. Un invito indiretto alle dimissione sull’onda delle dichiarazioni di Cesa e Casini

Berlusconi dice di essere sicuro di avere la fiducia alla Camera. Non riesco a capire in base a che cosa lo dica. Se si votasse domani – prosegue il fondatore di Fli – non avrebbe la fiducia alla Camera. Al tempo stesso dice anche o la fiducia altrimenti al voto: anche in questo non vedo come faccia ad essere cosi’ sicuro perche’ a decidere e’ il capo dello Stato”.

Fine conclude polemizzando sulla legge elettorale: “Bisogna affrontare tra l’altro il problema della sovranità. La sovranità non e’ soltanto rispettare l’esito delle urne che e’ una cosa giustissima. Ma e’ anche affidare al cittadino il diritto di scegliere i suoi parlamentari. Lo ripeto: questa e’ una legge elettorale che espropria il cittadino del diritto di scegliere chi lo deve rappresentare. E questa e’ una legge con la quale se hai il 29-30% dei voti ma arrivi primo ti prendi il 55% dei seggi”.

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder3][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.