Bologna FC: Summit Consorte-Cazzola, Porcedda non versa gli stipendi

Bologna FC: Summit Consorte-Cazzola, Porcedda non versa gli stipendi

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

BOLOGNA, 25 NOV. Sergio Porcedda perde il pelo ma non il vizio. Ieri era il giorno dell’atteso pagamento degli stipendi in casa rossoblu, promesso dall’imprenditore sardo la settimana scorsa, nelle ore successiva all’esplosione della caso “Bologna FC”. Il pagamento non è stato mai versato (“fosse l’ultima cosa che farò la prossima settimana pago gli stipendi”) e ancora una volta l’imprenditore sardo ha dimostrato di essere “senza quattrini” e inadeguato ad un piazza importante come Bologna.

Malesani cerca di mantenere la squadra lontano dalle beghe societarie: “Dobbiamo isolarci completamente, altrimenti finiamo in un buco nero. I problemi finanziari non ci riguardano’. Ora si penserà a come recuperare i punti della quasi certa penalizzazione”.

Si è concluso alle 21 il summit tra gli imprenditori Consorte e Cazzola, prossimi timonieri del Bologna FC, sulla verifica dei conti. In città non sono ancora trapelate informazioni sui contenuti, ma l’ipotesi è quella di una fumata grigia.

Redazione

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Leave a Reply

Your email address will not be published.