CHAMPIONS LEAGUE | Inter-Twente 1-0: Benitez respira

CHAMPIONS LEAGUE | Inter-Twente 1-0: Benitez respira

[ad#Juice 120 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

MILANO, 25 NOV. – Contro il Twente, con Julio Cesar ancora out, Benitez schiera una sorta di 4-4-2: Castellazzi tra i paòo, con Lucio e Materazzi coppia di difensori centrali e Cordoba-Zanetti terzini; diga di centrocampo con Stankovic e Cambiasso, sulle fasce Biabiany ed Eto’o, con Sneijder e Pandev più avanzati.

PRIMO TEMPO | La prima occasione gol della gara è per l’Inter, al 3′: Wesley Sneijder, servito dalla destra da Biabiany, da posizione favorevole sfiora il primo palo. Dopo un minuto è Goran Pandev a rendersi pericoloso, ma Mihaylov para il suo sinistro rasoterra. Al 7′ a provarci è Deky, ma la sua bordata finisce sopra la traversa, anche se di poco. In ogni caso, ottimo inizio dei nerazzurri. Al 12′ la prima occasione da gol per il Twente, con Ruiz di testa, ma la palla finisce fuori. Al 17′ Sneijder si guadagna con un tunnel irrisorio una punizione quasi dal limite: l’olandese colpisce in pieno traversa. Al 20′ anche Biabiany ci prova di destro ma il portiere del Twente riesce a fare suo il pallone senza problemi. Al 24′ è Pandev, servito da Cambiasso, ad andare al tiro, ma Mihaylov risponde con prontezz. Un minuto dopo il portiere bulgaro riesce a smanacciare sul tiro di Eto’o, allontanando l’ennesimo pericolo. Al 30′ un miracolo di Castellazzi salva l’Inter su un tiro a botta sicura di Janssen, con il Twente che ci riprova un minuto dopo con un cucchiaio Janko, ma la palla termina fuori. Al 36′ di poco fuori una palla colpita da Biabiany, su calcio d’angolo battuto da Sneijder. Un minuto dormita generale della difesa interista, De Jong ne approfitta, ma decisivo è l’intervento finale di Castellazzi. Al 41′ la difesa dell’Inter viene ancora presa in velocità ma alla fine Lucio recupera. Al 45′ il sinistro di Cambiasso si infrange su Leugers, che salva Mihaylov. Senza recupero, si conclude a reti inviolate la prima frazione di gioco tra Inter e Twente.

SECONDO TEMPO | La ripresa si apre senza cambi. Al 5′ arriva il primo tiro in porta di Eto’o, oggi in versione terzino, nessun problema per Mihaylov. L’Inter insiste con il cuore e la forza della disperazione, con Sneijder ma soprattutto con Pandev, il cui sinistro finisce però di poco a lato. Stankovic al 7′ prova a sorprendere il portiere del Twente con un bolide dai 35 metri ma la palla termina sopra la traversa. Al 10′ l’Inter si porta finalmente in vantaggio con Cambiasso, beffando con un sinistro secco Mihaylov sulla ribattuta in barriera del tiro di punizione di Sneijder. Al 17′ grande azione personale di Zanetti, che dopo una splendida progressione va al tiro di sinistro, di poco fuori. Altri due minuti e arrivano le conclusioni di Eto’o prima e Stankovic poi, ma il fortino del Twente. Al 22′ esce in maniera beffarda il tapin di Sneijder, servito magistralmente da Eto’o. Bene comunque l’olandese, che sembra aver ritrovato la giusta cattiveria agonistica. Due minuti dopo l’Inter sciupa l’occasione del raddoppio con Stankovic che manda alta sopra la traversa su un rigore in movimento. Al 30′ il Twente colpisce la traversa con un fantastico tiro a giro della new entry Landzaat. Un minuto dopo e arriva una conclusione velenosa di De Jong che termina fuori. Gli olandesi non si arrendono e lotto con il coltello fra i denti fino al fischio finale , ma l’Inter resiste e con questa vittoria conquista la qualificazione con un turno di anticipo. Dieci punti in classifica per i nerazzurri, come per il Tottenham, mentre si ferma a 5 il Twente.

BNSport

Leave a Reply

Your email address will not be published.