Mara Carfagna vince sui termovalorizzatori e ritratta la sue dimissioni

Mara Carfagna vince sui termovalorizzatori e ritratta la sue dimissioni

NAPOLI, 24 NOV. Il ministro Mara Carfagna, dopo l’approvazione del decreto che affida la realizzazione dei termovalorizzatori al presidente della regione Campania, si ritiene soddisfatta al punto da voler ritrattare sull’ipotesi di dimettersi. La vittoria politica, ottenuta nell’ambito della campagna di “trasparenza e legalità” portata avanti all’interno del Pdl d’intesa con il coordinatore Italo Bocchino, l’ha resa fiduciosa verso il circolo virtuoso attivatosi all’interno del suo schieramento.

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

Grazie alle modifiche apportate al decreto, gli inceneritori che verranno costruiti per rispondere all’emergenza rifiuti non verranno gestiti dai presidenti delle Province: si preclude così la carica di commissario al coordinatore regionale del Pdl Nicola Cosentino, accusato di collusione con la camorra ma sollevato dalle restrizioni della custodia cautelare in quanto esponente parlamentare. La Carfagna lo aveva osteggiato anche dopo l’esplosione dello scandalo dei falsi dossier creati per screditare il suo avversario Stefano Caldoro nella corsa per la poltrona di Presidente della Regione.

L’annuncio delle proprie dimissioni è stato dunque un segnale politico e una presa di posizione ben precisa che ha permesso che il  decreto, entrato in Consiglio dei ministri nominando commissari i presidenti delle Province, sia stato approvato mettendo fuori gioco il potere dei collusi con la camorra. Mara Carfagna, intenzionata a candidarsi a Sindaco di Napoli e amareggiata per le accuse volgari rivoltelle dalla Mussolini, non dispiace neppure all’opposizione: la vicenda della crisi dei rifiuti e  degli inceneritori che dovranno essere costruiti diventa è diventata il simbolo dell’ offensiva che punta alla trasparenza e legalità in campo politico.

Sara Marini

[ad#Aruba 300 x 250]

Leave a Reply

Your email address will not be published.