Corea, tensione alle stelle: Pyongyang bombarda l’isola contesa

Corea, tensione alle stelle: Pyongyang bombarda l’isola contesa

SEUL, 23 NOV.-Ritorna alta la tensione nella penisola coreana. È stato registrato lo scambio di colpi di arma da fuoco tra le truppe nordcoreane e quelle sudcoreane. Teatro, la contesa isola di Yeonpyeong. Fonti sudcoreane hanno parlato di due morti e di una decina di feriti.

[ad#Aruba 300 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay]

Sembra vicino al punto di rottura l’armistizio tra le due Coree, firmato dopo la guerra del ’50 e mai tradotto in un trattato di pace. Nell’ultimo periodo le provocazioni erano state innumerevoli. Stamane fonti sudcoreane hanno parlato di colpi di arma da fuoco esplosi dai soldati del nord, che hanno messo a repentaglio la vita dei civili che nell’isola ci vivono. Ma Pyongyang ha subito rimandato l’accusa al mittente, sostenendo che i bombardamenti non sono stati altro che una risposta a una precedente attacco sudcoreano. E minaccia una nuova offensiva contro Seul se verrà violato il confine marittimo, “anche di 0,001 millimetri”

Il bombardamento nordcoreano sarebbe stato mirato a colpire la base militare, ma alcune case ne avrebbero risentito, provocando una fuga di massa dall’isola.

Ferma è la condanna dell’avvenuto da parte della casa Bianca, che chiede l’immediata cessazione dell’“azione bellica” nordcoreana, e conferma l’impegno nel tutelare la sicurezza della Corea del sud. Il governo cinese ha reagito dimostrando preoccupazione, e chiedendo la ripresa dei colloqui a sei. Sulla stessa linea si è collocata l’Unione Europea.

A Seul la situzione sembra invece tranquilla. È stato decretato il massimo livello di allerta in tempo di pace  e riunito il gabinetto di sicurezza, ma l’ambasciatore d’Italia in Corea parla di una reazione contenuta: “Non c’è nessuna ragione per allarmare, il Paese ha reagito con calma”

Laura Girasole

[ad#Cpx Banner][ad#Cpx Popunder]

Leave a Reply

Your email address will not be published.