Strage del panico, 354 le vittime della calca

Strage del panico, 354 le vittime della calca

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

PHNOM PENH, 23 NOV. – La tradizionale festa dell’acqua a Phnom Penh, che ogni anno in autunno celebra la fertilità portata dall’acqua, si è trasformata in un’autentica tragedia. L’incidente è avvenuto intorno alle 21:30 di lunedì sera, una massa umana si è accalcata sul ponte che collega ­­­­la piccola isola di Koh Pich con la terra ferma.

Che cosa abbia causato la fuga e poi la ressa non è ancora chiaro, secondo quanto scrive la Cnn la calca sarebbe stata causata da una carica lanciata con gli idranti dalla polizia.

Altre fonti citano una presunta scarica elettrica che avrebbe colpito, uccidendole, circa dieci persone che avrebbero poi causato il panico e ostacolato il passaggio sul ponte. Il ponte non ha retto alla pressione e al peso ed è crollato, causando la morte per schiacciamento di circa 354 persone.  La scossa elettrica sarebbe partita dalle luminarie della festa bagnate dall’acqua lanciata in aria e sui partecipanti per festeggiare. Ad ora però alcuna versione è confermata.

La Farnesina è ora al lavoro per tentare di capire se tra le vittime ci sia anche qualche italiano.

di Maria Scopece

Leave a Reply

Your email address will not be published.