Dimissioni Carfagna, La Russa: “le consiglio prudenza”

Dimissioni Carfagna, La Russa: “le consiglio prudenza”

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

BOLOGNA, 22 NOV. – Tante le reazioni all’annuncio di dimissioni della Carfagna. Oggi il ministro La Russa è intervenuto sulla questione in un’intervista al Corriere, «l’ho chiamata e ci siamo chiariti. Le ho consigliato prudenza. È tutto fuorchè poco intelligente, non credo soffierà sul fuoco».

La Carfagna aveva denunciato la mancanza di discussione all’interno del partito e le calunnie rivoltole da alcuni compagni. Le questioni erano due: l’affare Cosentino e la violenta diatriba con il presidente della provincia di Salerno e sottosegretario alla difesa Cirielli. Quest’ultimo, in una lettera ai deputati Pdl, aveva sostenuto che la ministra stesse preparando una coalizione con Fli e Udc in  vista delle elezioni campane. La Russa getta acqua sul fuoco affermando “Ora voglio impegnarmi sulla Campania personalmente.”

Il ministro della Difesa non si esprime invece sulla lite Carfagna-Mussolini. Fresca di stamattina la replica della Mussolini, a cui ieri era stata data della serva dalla ministra delle Pari opportunità: “O mi chiede pubblicamente scusa o io non voto la fiducia il 14 dicembre”, ha sostenuto in un’intervista a La 7 che andrà in onda stasera alle  20. “Avevo posto alla Carfagna una questione politica, ho avuto in risposta un insulto. Non voto la fiducia ad un governo dove c’è un Ministro per le Pari Opportunità che insulta le donne”.

Intanto dal web giungono tanti messaggi di sostegno alla Carfagna. Migliaia di elettori del Pdl la incoraggiano ad andare avanti, a non mollare, a continuare a difendere la Campania: “In Campania purtroppo il Pdl è pieno di malfattori. Personaggi di dubbia moralità e capacità vicina allo zero che continuano a comandare. E Berlusconi ancora non si sveglia dal torpore”. Ed altri commentano “Anch’io, cara Mara, mi sono accorto che il Pdl tutto è fuorché un partito che possa definirsi liberale. Un partito che invece di allontanare e revocare gli incarichi alle persone indagate per reati di mafia, li tutela e li promuove. Un partito che non merita l’impegno di persone serie e capaci come te”

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Laura Girasole

Leave a Reply

Your email address will not be published.