Sarah Scazzi, alta tensione in vista dell’incidente probatorio

Sarah Scazzi, alta tensione in vista dell’incidente probatorio

[ad#Juice 300 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay]

TARANTO, 17 NOV. – ”Noi abbiamo chiesto una serie di garanzie di natura logistica per fare in modo che venga garantita la genuinita’ nel racconto di Michele Misseri”. Lo ha dichiarato stamani la criminologa Roberta Bruzzone, consulente della difesa dell’uomo, ai microfoni dei giornalisti assiepatisi davanti al Tribunale di Taranto dove, insieme all’avvocato Daniele Galoppa, ha incontrato il gipi Martino Rosati che venerdi’ interroghera’ in carcere Michele Misseri, nel corso di un incidente probatorio.

Michele Misseri si e’ prima accusato dell’omicidio della nipote 15enne Sarah Scazzi, accaduto il 26 agosto ad Avetrana, e successivamente ha addossato tutta la responsabilità del delitto alla figlia Sabrina, dopo aver cambiato per ben 7 volte la dinamica del delitto

Nell’aula del penitenziario di Taranto, sede dell’atteso incidente probatorio di venerdì, ci saranno oltre al gip, anche i magistrati che si occupano dell’inchiesta, il pubblico ministero Mariano Buccoliero e il procuratore aggiunto Pietro Argentino, gli avvocati e i consulenti di Sabrina, di Michele e della parte lesa, la famiglia della vittima.
Potrà presenziare anche la figlia Sabrina. I suoi legali Vito Russo e Francesca Conte, subentrata ieri a Emilia Velletri hanno preannunciato che l’estetista di Avetrana ci sarà ma, come prevede la legge, non potra’ intervenire o interloquire a differenza degli altri.

Redazione

[ad#Aruba Banner][ad#Cpx Popunder]

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Leave a Reply

Your email address will not be published.