Saviano replica a Maroni: «Mi ha sfidato allo stesso modo di Sandokan Schiavone»

Saviano replica a Maroni: «Mi ha sfidato allo stesso modo di Sandokan Schiavone»

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

ROMA, 17 NOV. – «Si potrebbe fare molto di più anzichè prendersela sempre con chi racconta. Si dovrebbe guardare i fatti, andare oltre, non limitarsi a tirare un sospiro di sollievo perchè il consigliere regionale leghista non è stato arrestato. Chiedersi perchè gli ‘ndranghetisti cercano di interloquire con la Lega. Dire la verità, ossia che c’è un Nord completamente infiltrato».

Roberto Saviano risponde all’attacco sferrato dal  ministro dell’Interno, Roberto Maroni, che si è dichiarato «offeso» dall’intervento dello scrittore a «Vieni via con me» sul presunto rapporto tra ‘ndrangheta e Nord Italia.

Intervistato dal quotidiano Repubblica, Saviano definisce «inquietanti» le dichiarazioni di Maroni esortandolo a ripetere le stesse cose dette in tv guardandolo negli occhi. «Mi ha sfidato – spiega – allo stesso modo di Sandokan Schiavone».

In ogni caso, l’autore del libro denuncia Gomorra si dice «pronto al confronto con Maroni quando vuole, posso guardare negli occhi tutti. Il ministro ha sbagliato canale». «Non ho fatto altro – precisa – che raccontare l’inchiesta di Ilda Boccassini e di Pignatone. E ho segnalato che il leghista incontrato dal boss Nieri non è stato arrestato». «Non cerco lo scontro ideologico – aggiunge – non sono entrato nel merito della vicenda politica».

Sul presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, Saviano afferma: «Se vuole venire a fare un elenco come gli altri, nessun problema» mentre definisce «un miracolo», il successo della trasmissione.

Redazione TV | Bolognanotizie.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.