Morte made in Italy: farmaco utilizzato per le iniezioni letali negli USA prodotto a Milano

Morte made in Italy: farmaco utilizzato per le iniezioni letali negli USA prodotto a Milano

[ad#Juice 300 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay]

MILANO, 15 NOV. Il  Sodium Thiopental, farmaco utilizzato negli Stati Uniti per le condanne a morte tramite iniezione letale, potrebbe da gennaio essere prodotto in Italia, dall’azienda farmaceutica Hospira Spa. Lo scrive oggi Repubblica che riporta la denuncia di Reprieve, un’organizzazione umanitaria britannica che si batte contro la pena capitale e la tortura in tutto il pianeta. Nello stabilimento americano, spiega Reprive, si sono verificati problemi che hanno bloccato la produzione della sostanza, così è stato deciso di spostare l’attività in Italia. Hospira avrebbe affidato alla filiale italiana, la Hospira Spa di Liscate, in provincia di Milano, la produzione di Sodium Thiopental, fino a quando non sarà ripresa la produzione nello stabilimento americano. Il Sodium Thiopental fa parte del cocktail di 3 farmaci utilizzati per uccidere “dolcemente”, è l’anestetico utilizzato nella fase iniziale della procedura per sedare il condannato e prepararlo alle fasi successive.

“Abbiamo scoperto che la fabbrica milanese è stata già usata in passato per questo scopo”, dichiara l’avvocato Clive Stafford Smith, direttore di Reprieve. “Ora ci sono due modi per bloccare questa iniziativa, – spiega Smith – il primo, il più semplice, è una decisione volontaria di Hospira Spa di fermare la produzione del farmaco o di impedire che venga esportato negli Usa per le iniezioni letali. Il secondo è che il governo italiano emetta un bando all’esportazione di questo anestetico“.

Livia Firth, ambasciatrice di Reprieve per l’Italia, ha scritto ieri una lettera a Francesco Colantuoni, amministratore delegato di Hospira Spa, per chiedergli un incontro: “Siamo sicuri che non vorreste facilitare le esecuzioni, e soprattutto non in Italia, ove la lotta contro la pena di morte è particolarmente forte”, afferma la lettera. “La vostra ditta può evitare lo scandalo di essere direttamente coinvolta nella pratica barbarica della pena di morte”. Giuseppe Riva, amministratore delegato della società dichiara: “Il Sodium Thiopental viene prodotto per gli interventi chirurgici. L’uso per la pena capitale è improprio e avviene solo negli Stati Uniti”. In un comunicato Hospira sottolinea inoltre che “il medicinale non ha alcuna indicazione d’impiego nella pena capitale e l’azienda non supporta il suo uso in questa procedura“.

Cristina Reggini

[ad#Cpx Popunder][ad#Aruba Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.