Monte di Procida, zio 29enne uccide nipote di soli due mesi

Monte di Procida, zio 29enne uccide nipote di soli due mesi

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

NAPOLI, 15 NOV. – Monte di Procida, provincia di Napoli, ieri nel pomeriggio di una tranquilla domenica,  Antonio Raffaele Spinelli, 29 anni, accoltella alla gola la piccola Sofia di soli due mesi e l’ha uccide.

L’omicida è lo zio materno della vittima, l’uomo, tossicodipendente e sotto cure psichiatriche, viveva con sua madre.

Ieri, la famiglia si era riunita a casa della nonna, e dopo pranzo i genitori di Sofia sono usciti lasciando la loro piccola alla nonna. Lo zio ha chiesto di poter tenere la piccola, ma Sofia si è messa a piangere e quando la nonna ha riprovato a riprendere la nipote nelle sue braccia, il figlio l’ha spinta con violenza, facendola cadere per terra.

La bimba non smetteva di piangere, e lo zio in un raptus ha afferrato un coltello e ha tranciato la gola della bimba, provocandone la morte istantanea.

A nulla sono serviti i soccorsi, la bimba era già senza vita, l’arresto dello zio è avvenuto nell’immediato e l’uomo non ha opposto resistenza, chiudendosi in un totale silenzio.

I due giovani genitori, Fausto e Francesca, rispettivamente di 35 e 33 anni, hanno scoperto la tragedia solo al loro rientro a casa.

Stefania Cugnetto

[ad#Aruba Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.