Caso Ruby, pm Fiorillo risponde a Maroni: “Non ha mai dato alcuna autorizzazione”

Caso Ruby, pm Fiorillo risponde a Maroni: “Non ha mai dato alcuna autorizzazione”

[ad#Juice 300 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay]

MILANO, 10 NOV. – Con una lettera al Consiglio superiore della magistratura e che l’Ansa ha potuto leggere, è voluta intervenire il Pm dei minori Annamaria Fiorillo, sulla notte in caserma di Ruby, dopo le dichiarazioni rese ieri dal ministro dell’Interno Roberto Maroni, e nei giorni scorsi dal procuratore della Repubblica di Milano, Edmondo Bruti Liberati.

“Chiedo che la discrepanza con i dati di realtà che sono a mia conoscenza venga chiarita” cosi ha scritto la Fiorillo

“Con riferimento alle dichiarazioni rese dal ministro dell’Interno Maroni ieri 9 novembre al Senato in merito al caso della minorenne in oggetto, essendo stata personalmente coinvolta nella vicenda in veste di pubblico ministero della Procura per i minorenni di Milano di turno il 27 e il 28 maggio 2010, osservo che esse non corrispondono alla mia diretta esperienza”.

“Poichè il ministro – ha proseguito la missiva – ha tenuto a rimarcare che il corretto comportamento degli agenti è stato confermato anche dalla autorità giudiziaria per voce del procuratore Edmondo Bruti Liberati all’esito di specifica istruttoria, chiedo che la discrepanza con i dati di realtà che sono a mia conoscenza venga chiarita”.

“Si deve sapere che io non ho mai dato alcuna autorizzazione all’affido della minorenne”, ha aggiunto sempre all’ANSA il pm Fiorillo, di turno la notte tra il 27 e il 28 maggio scorso quando Ruby venne trattenuta in Questura in seguito a una denuncia per furto e poi affidata alla consigliera regionale Nicole Minetti.

Manlio Scimeca

[ad#Aruba Banner][ad#Cpx Popunder]

Leave a Reply

Your email address will not be published.