Sarah Scazzi, uccisa in 14 minuti tra le 14.28 e 14.42

Sarah Scazzi, uccisa in 14 minuti tra le 14.28 e 14.42

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

TARANTO, 10 NOV. – Uno degli elementi fondamentali ai fini dell’inchiesta sulla morte di Sarah Scazzi resta l’ora del delitto.

Sabrina chiama Sarah alle 14.25, solo dopo aver ricevuto la conferma dall’ex amica Mariangela per andare a mare. La difesa si interroga come possa essere stata uccisa in soli 5 minuti la piccola Sarah.

Alle 14.18 e alle 14.23, Sarah riceve due chiamate dall’amica Francesca, alla quale misteriosamente non risponde. Il sospetto è che a quell’ora potesse essere già stata uccisa, ma in realtà il delitto si sarebbe consumato più tardi.

Sarah Scazzi è stata uccisa in 14 minuti, tra le 14.28 e 14.42 del 26 agosto. Le nuove indiscrezioni provenienti da Avetrana rafforzano così la tesa accusatoria, confermando quello che la difesa di Sabrina afferma da molto tempo.

Nel frattempo è stato fissato in carcere per venerdì l’incidente probatorio, mentre sabato il tribunale del riesame dovrà decidere se scagionare o meno Sabrina

SABRINA HOT – Porta a Porta rivela particolari hot sul giallo di Avetrana. Il 23 agosto – secondo quanto riporta uno dei servizi mandati in onda da Bruno Vespa – poco prima della partenza di Sabrina Misseri per San Pancrazio, la 22enne si sarebbe svestita in macchina per provocare l’amico Ivano Russo.

Il giorno dopo al pub 102 sarebbe scoppiata una violenta lite tra Sabrina e la piccola Sarah, imperniata sulle attenzioni rivolte da Ivano alla 15enne di Avetrana (fonti smentiscono la presenza di Ivano al pub).

Per il gip il diverbio rappresenta il preludio al delitto consumato da li a poco

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Ma Sabrina, dal carcere di Avetrana, non smette di respingere le accuse: “mio padre mi ha incastrato”.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.