Sarah Scazzi, venerdì incidente probatorio in carcere. Sabato si decide il destino di Sabrina

Sarah Scazzi, venerdì incidente probatorio in carcere. Sabato si decide il destino di Sabrina

[ad#Juice 300 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

TARANTO, 10 NOV. Novità e indiscrezioni sul delitto di Sarah Scazzi trapelano dalle parole dell’inviata di “Porta a Porta” nella cittadina ionica.

L’incidente probatorio è stata fissato in carcere nella giornata di venerdì al fine di evitare la pressione mediatica, mentre sabato il Tribunale del Riesame deciderà sulla scarcerazione di Sabrina.Secondo quanto riporta l’inviata ad Avetrana di Bruno Vespa, cinque dei nuovi testimoni – ascoltati dagli inquirenti nelle ultime ore – avrebbero evidenziato delle incongruenze nella versione di Mariangela Spagnoletti, amica del cuore di Sabrina Misseri. Questi elementi potrebbero essere estremamente utili al pool difensivo della 22enne di Avetrana, nella giornata di sabato quando si troveranno dinnanzi al

Dubbi sul ruolo di Michele Misseri vengono avallati dal direttore de “Il Corriere del Mezzogiorno”, che analizza l’ultima confessione rilasciata agli inquirenti. “Lo zio di Sarah Scazzi, nell’ultima versione ha confessato dello stupro e delle molestie sessuali sulla giovane cinque giorni prima. Questo ovviamente scombussola le indagini e sarà un elemento importante per i difensori di Sabrina”.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.