Berlusconi-Fini: stasera cena ad Arcore con Bossi

Berlusconi-Fini: stasera cena ad Arcore con Bossi

[ad#Juice 300 x 250][ad#Cpx Popunder][ad#Juice Overlay]

MILANO, 8 NOV. – Il giorno dopo le dure parole del Presidente della Camera Fini, pronunciate a Bastia Umbra (Prerugia) nel corso della convention di Fli sale la tensione in casa Pdl.

Silvio Berlusconi passerà la giornata nella sua residenza di Arcore, in quella residenza in cui, solo poco tempo fa, Fini era uno degli ospiti graditi. Il ‘delfino’. Oggi, invece, il Premier dovrebbe incontrare Umberto Bossi e i vertici della Lega, che nel pomeriggio riunisce la segreteria politica per analizzare la situazione alla luce dell’intervento di Gianfranco Fini ieri alla convention di Fli.

Nell’agenda del presidente del Consiglio c’è l’Aquila domani pomeriggio: il Cavaliere dovrebbe assistere ad un allenamento dell’Aquila Rugby e poi partecipare alla cerimonia della consegna delle benemerenze della Protezione civile, presso la caserma della Guardia di Finanza a Coppito.

Reazioni del mondo politico non tardano ad arrivare.
“Gianfranco Fini – ha commentato Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia e leader di Sinistra, ecologia e libertà – ha cantato il ‘de profundis’ non solo a questo governo, ma a un prototipo politico quale è il populista Berlusconi, lo ha descritto con toni abbastanza virulenti, lo ha colpito nella sua essenza

Il leader di Sel, parlando con i giornalisti a Bari ha spiegato che “quella platea segna un fatto nuovo nella politica italiana: la nascita di una destra antiberlusconiana”.
“Le crisi – sempre per Vendola – hanno momenti di esplicazione differenti: si esprimono sia in piazza che nelle istituzioni. Ma ora il dato politico importante è questo: è finito il centrodestra, è finita la lunga stagione berlusconiana e questo governo – ha concluso – non ha più una maggioranza”.

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Manlio Scimeca

[ad#Aruba Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.