F1 Trionfo RedBull nel Gp del Brasile: Vettel precede Webber, Alonso terzo

F1 Trionfo RedBull nel Gp del Brasile: Vettel precede Webber, Alonso terzo

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

BOLOGNA, 7 NOV. – 1. Vettel; 2. Webber; 3. Alonso; la Red Bull ha vinto aritmeticamente il titolo costruttori. Così il Mondiale: Alonso 246 punti, Webber 238, Vettel 231, Hamilton 222.

Questi gli eventi salienti del GP del Brasile, sulla pista di Interlagos (4.309 metri) in diretta giro per giro (71 giri)

  • 71. giro: inizia l’ultimo giro con Vettel in testa, 2. Webber, 3. Alonso, 4. Hamilton.
  • 70. giro: Alonso a 2,2″ da Webber, con Vettel che sta andando a vincere
  • 69. giro: Alonso è a 2,3″ da Webber, ma mancano 2 giri al termine
  • 68. giro: Alonso non molla, è sempre a 2,4″ da Webber
  • 67. giro: Alonso è a 2,8 da Webber a 5 giri dal termine
  • 65. giro: Alonso è a 3,4″ da Webber
  • 65. giro: Alonso è a 3,4″ da Webber
  • 64. giro: Alonso recupera ancora, è a 3,9″ da Webber cui hanno comunicato un surriscaldamento del motore
  • 63. giro: giro veloce di Alonso, è a 4,2 da Webber
  • 61. giro: Vettel; 2. Webber a 4,7″; 3. Alonso a 9,3″; 4. Hamilton a 16,9; 5. Button; 6. Rosberg; 7. Schumacher, 8. Hulkenberg; 9. Kubica; 10. Alguersuari
  • 60. giro: così la proiezione del Mondiale: Alonso 246 punti, Webber 238, Vettel 231, Hamilton 222.
  • 57. giro: la classifica del GP1. Vettel; 2. Webber; 3. Alonso; 4. Hamilton; 5. Button; 6. Rosberg; 7. Schumacher, 8. Hulkenberg; 9. Kubica; 10. Alguersuari
  • 56. giro: ripartenza regolare, un po’ di bagarre a centro gruppo
  • 55. giro: la safety car rientrerà in questo giro
  • 54. giro: la gru sta procedendo alla rimozione della vettura di Liuzzi. Dietro la safety car c’è Vettel: fra lui e Webber ci sono due vetture
  • 52. giro: tante vetture ai box per la sosta, fra queste Massa ed Hamilton,
  • 51. giro: incidente di Liuzzi alla “S” Senna. Safety Car in pista
  • 50. giro: 1. Vettel; 2. Webber a 2,5″; 3. Alonso a 16,4″; 4. Hamilton a 30″;
  • 48. giro: Vettel doppia Massa senza problemi
  • 47. giro: Webber si sta avvicinando a Vettel che è alle prese con il doppiaggio di Massa
  • 45. giro: 1. Vettel; 2. Webber a 1,5″; 3. Alonso a 15,9″; 4. Hamilton a 25,6″; 5. Button; 6. Rosberg; 7. Kobayashi, 8. Sutil, 9. Schumacher, 10. Hulkenberg
  • 44. giro: le posizioni sono cristallizzate, i distacchi variano a seconda della presenza dei doppiati
  • 42. giro: il duo di testa è rallentato dai doppiaggi: Vettel e Webber fanno un po’ l’elastico
  • 40. giro: 1. Vettel; 2. Webber a 2,9; 3. Alonso a 17,4″; 4. Hamilton a 27,6″; 5. Button; 6. Rosberg; 7. Kobayashi, 8. Sutil, 9. Schumacher, 10. Hulkenberg
  • 39. giro: Webber si avvucina a Vettel, ora il suo distacco è di 1,9″
  • 36. giro: Vettel ha 2,8″ su Webber, 18″ su Alonso e 28,6″ su Hamilton
  • 35. giro: Foratura all’anteriore sinistra per Barrichello in un contatto con Alguersuari
  • 33. giro: Alonso è a 18″ da Vettel
  • 32. giro: battaglia a suon di giri veloci fra il duo di testa
  • 30. giro: Button supera Kobayashi
  • 29. giro: Alonso perde 3″ in un giro e ora è a 16″ dal leader Vettel.
  • 28 giro: Vettel domina, con 2,7″ su Webber, 13″ su Alonso e 25″ su Hamilton. La previsione per la classifica mondiale sarebbe: Alonso 246 punti, Webber 238, Vettel 231, Hamilton 222 e fuori dai giochi.
  • 27. giro: pit stop di Webber, che riparte secondo, alle spalle di Vettel. Pit stop pure per Rosberg
  • 26. giro: pit stop di Vettel, che rientra in pista al 2° posto. Bel sorpasso di Hamilton su Kobayashi
  • 25. giro: pit stop di Alonso, che riparte conservando il 3° posto
  • 23. giro: così la classifica della gara: 1. Vettel, 2. Webber, 3. Alonso, 4. Rosberg, 5. Kobayashi, 6. Hamilton, 7. Button, 8. Sutil, 9. Schumacher, 10. Hulkenberg
  • 21. giro: pit stop di Hamilton, che rientra in pista 6°, davanti a Button
  • 20. giro.: giro più veloce di Massa, che però è 19°
  • 19. giro: 1. Vettel, 2. Webber a 2,4″, 3. Alonso a 13,5″, 4. Hamilton a 25,3″, 5. Schumacher, 6. Rosberg,
  • 16. giro: 1. Vettel, 2. Webber a 2,4″, 3. Alonso a 13,7″, 4. Hamilton a 24,8″
  • 15. giro: Pit stop di Hilkenberg e Kubica
  • 14. giro: secondo pit stop per Massa: problema all’anteriore destra
  • 12. giro: Pit stop di Button e Massa
  • 11. grande difesa di Hulkenberg sull’attacco di Hamilton. Con questo ordine di arrivo, la classifica mondiale vedrebbe: Alonso con 246, Webber 238, Vettel 231.
  • 10. giro: Vettel, 2. Webber a 2,6″, 3. Alonso a 12″, 4. Hulkenberg a 15″, 5. Hamilton, 6. Kubica, 7. Barrichello, 8. Massa. 9. Schumacher, 10. Button
  • 9. giro: Alonso, 3°, ha 11″ di distacco da Vettel, in testa. Hulkenberg, 4°, sta frenando il gruppo
  • 7. giro: grandissimo sorpasso di Alondo su Hukenberg, che di forza conquista il 3° posto
  • 6. giro: Vettel velocissimo, Alonso è già a 10″ di distacco. Hulkenberg, 3°, fa da tappo
  • 4. giro: Vettel ha 2,2″ di vantaggio su Webber. Alonso è frenato da Hulkenberg ed è sempre 4°. Seguono Hamilton, Kubica, Barrichello
  • 2. giro: errore di Hamilton, che viene passarto da Alonso, ora 4°
  • 1. giro: Vettel al comando, segue Webber, poi Hulkenberg, Hamilton e Alonso, molto aggressivo sull’inglese

BNSport

Leave a Reply

Your email address will not be published.