Ore 22:58 Michele Misseri confessa: “Non ho ucciso Sarah, è stata Sabrina”

Ore 22:58 Michele Misseri confessa: “Non ho ucciso Sarah, è stata Sabrina”

[ad#Juice 300 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

TARANTO, 6 NOV. Ore 22:58, Michele Misseri: “è stata Sabrina“. E’ l’ennesima rivoluzione nelle indagini sull’omicidio di Sarah Scazzi. Al momento non sembra che il contadino di Avetrana abbia tirato in ballo altre persone, ma il mistero sulle sue dichiarazioni spontanee verrà svelato solo lunedì mattina.

Misseri avrebbe confermato di non aver stuprato il cadavere della piccola Sarah, cosa che invece aveva confessato nei primi interrogatori. Resta ancora da chiarire se la scena del crimine coincida col garage di casa Misseri.

La violenza sessuale sul corpo di Sarah negli esami compiuti dal medico legale incaricato dalla procura, Luigi Strada, non era stata accertata a causa delle condizioni del corpo rimasto in acqua per oltre 40 giorni. Lo stesso Strada aveva prelevato tracce di materiali organici per tentare di accertare l’eventuale violenza sessuale attraverso esami più complessi, sottolineando tuttavia in dichiarazioni pubbliche che probabilmente neppure questi esami avrebbero potuto accertare la violenza proprio per la precarietà delle condizioni del cadavere.

Gli esami sono tuttora in corso da parte dei Ris, ma secondo primi esiti resi noti nei giorni scorsi – sempre da indiscrezioni – la violenza non verrebbe accertata.

Massimiliano Riverso

Leave a Reply

Your email address will not be published.