Iran, Sakineh potrebbe essere giustiziata domani

Iran, Sakineh potrebbe essere giustiziata domani

TEHERAN, 2 NOV.Sakineh, la 43enne iraniana rinchiusa da quattro anni in carcere, con l’accusa di adulterio e concorso in omicidio, potrebbe essere giustiziata domani. Teheran avrebbe autorizzato le autorità penitenziarie di Tabriz a eseguire la condanna a morte. Lo ha reso noto il Comitato internazionale contro le esecuzioni tramite il sito web: “Le probabilità di un’imminente esecuzione di Sakineh sono ora molto alte – scrive la Ong – E’ stato riferito che sarà giustiziata già questo mercoledì, 3 novembre“. Ieri la Commissione del regime, ha deliberato che ”in base alle prove esistenti, la sua colpa è stata confermata”. Sempre secondo l’Ong, Teheran “ha creato un nuovo scenario per accelerare l’esecuzione”.

[ad#Juice 300 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

L’11 ottobre scorso, la stessa Ong, aveva diffuso la notizia dell’arresto del figlio di Sakineh e del legale della donna.  Dal quotidiano Teheran Times si apprende ora che sarebbe finito in manette anche il legale iraniano dei due tedeschi arrestati il mese scorso, mentre intervistavano il figlio e l’avvocato di Sakineh. Secondo il settimanale Der Spiegel, i due sarebbero giornalisti del gruppo Springer, anche se né Teheran, né Berlino lo avrebbero confermato ufficialmente. Le autorità di Teheran hanno affermato che i due erano entrati in Iran con visto turistico e li hanno accusati di “legami con elementi controrivoluzionari” residenti in Germania, intendendo forse i dirigenti del Comitato internazionale contro le esecuzioni.

Cristina Reggini

Leave a Reply

Your email address will not be published.