CASO SANDRI: AD UN PASSO DALLA VERITÀ. TERMINATE LE RICERCHE DEL GEORADAR

CASO SANDRI: AD UN PASSO DALLA VERITÀ. TERMINATE LE RICERCHE DEL GEORADAR

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]

BOLOGNA, 16 GIU.Alessandra Sandri scompare a 11 anni, nel ’75, mentre si reca a scuola. Un caso mai risolto, riaperto dopo 35 anni, dove omertà e indagini lacunose riportano al caso Claps di Potenza. La ragazzina veniva molestata da alcuni pedofili, che erano soliti appartarsi in una cascina del lungosavena, al numero 53 di via Alberto Mario, a due passi dal fiume.

La cascina, mai ispezionata, e altre due zone vicine, vengono setacciate in questi giorni dagli uomini della scientifica, con l’ausilio di georadar. Elemento chiave per le nuove indagini, una sconcertante registrazione, fatta da un vicino di casa di Sandra, Ignazio Parentela, nella sua bottega da elettricista. La ragazzina, incalzata dall’uomo, racconta nei particolari delle morbose attenzioni di altri uomini. L’esistenza di quel nastro fece il giro del quartiere e a qualcuno diede fastidio. Poco dopo Alessandra sparì.

Cristina Reggini

[ad#Cpx 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]

Leave a Reply

Your email address will not be published.