FORTITUDO BOLOGNA CONTRO FORLÌ, MANCA VERAMENTE POCO ALLA BATTAGLIA FINALE

FORTITUDO BOLOGNA CONTRO FORLÌ, MANCA VERAMENTE POCO ALLA BATTAGLIA FINALE

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]

Bologna, 16 Giugno Mancano veramente poche ore al match decisivo. La partita che andrà a definire l’intera stagione di entrambe. Fortitudo e Forlì si giocano il tutto e per tutto questa sera. Una verrà promossa in LegaDue e l’altra rimarrà in A Dilettanti. Comunque vada almeno per un anno non si rincontreranno più.

La Fortitudo, doppiamente retrocessa un anno fa sia per motivi di demeriti sportivi ma anche per motivi economici, pensa al riscatto. La rabbia e l’orgoglio diventano propulsori maggiori per dare il meglio e rimanere aggrappati al sogno con tutto ciò che è possibile.

Bologna ha voglia di tornare ad essere la vera ed unica Basket City. A tutti manca il Derby fra Fortitudo e Virtus, a tutti i tifosi biancoblu manca l’aria della A. Riuscire ad essere promossi vorrebbe dire aver solo un altro anno di calvario in cui spremere il meglio del meglio per tentare di risalire ai fasti di un tempo prima che gli altri si possano accorgere della mancanza.

Anche Forlì però ha voglia di riscatto. Anche il percorso di questa squadra è lungo e travagliato e la promozione significherebbe un grosso riscatto. Nelle ultime stagioni i forlivesi sono arrivati vicinissimi alla promozione, hanno sentito il profumo della Legadue e non sono mai riusciti ad agguantarla. Potevano passare già battendo Barcellona qualche settimana fa e si sono fatti beffare. Di certo questa sera venderanno cara la pelle e cercheranno disperatamente di far funzionare l’ultima occasione.

Nessuno ci sta a perdere. Nessuno vuole che il passato continui ad essere il presente e diventi il futuro. Cara serie Dilettanti: ci stai un po’ stretta.

Si affronteranno ‘ all’ultimo sangue ’ nell’ultima battaglia dove solo una riuscirà ad uscire da vincitrice. Ciò che conta questa sera è solo ed esclusivamente vincere.

Per il resto, ripescaggi, questioni economiche e societarie… ci si penserà più avanti… in quanto sono speranze da lasciare solo a chi uscirà sconfitto e che per ora è meglio non nominare neanche.

Alessandra Solmi

[ad#Cpx 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]

Leave a Reply

Your email address will not be published.