RAI, IL PALLEGGIO DI ANNOZERO TRA MASI E SANTORO

RAI, IL PALLEGGIO DI ANNOZERO TRA MASI E SANTORO

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

Michele Santoro ad AnnozeroROMA, 9 GIU. – “Annozero non tornerà”, echeggia Mauro Masi, che saltella da un piede all’altro, assediato da tutte la parti, per la gestione del prossimo palinsesto Rai. Il direttore generale deve ottenere almeno lo scalpo di un “nemico” del Cavaliere e i riccioli di Santoro sono in cima alla lista. Ha messo sul piatto addirittura un rilancio dell’offerta economica: si parte da 10 milioni. La posizione di Santoro è chiara: “L’offerta era al di sotto dei valori di mercato. Ma l’aspetto economico non mi interessa. La questione è politica”.

Il rilancio è solo una delle ipotesi. L’altra è esasperare il conduttore ancora per qualche settimana fino a costringerlo a un gesto unilaterale di addio. La classica porta sbattuta (e ben liquidata). La terza è la produzione di docu-fiction santoriane a prescindere da transazioni aziendali. La morale è: Annozero non deve andare più in onda, punto. E un lieve sfaldamento rumoreggia tra i vertici: anche alcuni consiglieri di centrodestra hanno fatto proprie molte osservazioni della minoranza.

Fabiana Palano

[ad#Cpx 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]

Leave a Reply

Your email address will not be published.