TRAGEDIA VENTOTENE: DUE MASSI TRAVOLGONO UNA SCOLARESCA IN GITA, MORTE DUE 14ENNI

TRAGEDIA VENTOTENE: DUE MASSI TRAVOLGONO UNA SCOLARESCA IN GITA, MORTE DUE 14ENNI

ROMA, 21 APR. – Una gita scolastica sull’isola di Ventotene, in provincia di Latina, si è trasformata in incubo per i ragazzi della scuola “Anna Magnani” di Morena. La scolaresca si trovava sulla spiaggia di Cala Rossano, quando due enormi massi di tufo si sarebbero staccati dalla parete travolgendoli. Due ragazze non ce l’hanno fatta, Sara Panuccio e Francesca Colonnello, una è morta sul colpo, l’altra, dopo l’estremo tentativo di rianimarla. Due i feriti: fratture multiple per una 14enne, ricoverata all’ospedale di Latina e fratture scomposte ad una gamba per un ragazzo, trasportato all’ospedale di Formia. Increduli e sotto shock i cinque insegnati che li accompagnavano.

Il sindaco di Ventotene, Giuseppe Assenso, a CNRmedia dichiara: “È una tragedia, ho soccorso io le ragazze: sono accorso immediatamente sul posto, sono un medico, ho tentato di rianimare le due vittime. Il ferito è un ragazzo. Ha una frattura scomposta a una gamba, non è in pericolo di vita. La parete rocciosa che è crollata, non aveva mai dato segni di cedimento, è una tragedia del tutto inaspettata”. Testimone anche il geologo Matteo Valle, accompagnatore della Mediterranea Viaggi: “Ho visto due enormi massi di tufo staccarsi dalla parete rocciosa e travolgere le ragazze. Il crollo è avvenuto all’improvviso, in una zona che l’amministrazione comunale considera sicura”.

Sul posto sono giunti i carabinieri e i mezzi di soccorso dei vigili del fuoco. La Protezione civile della Regione Lazio ha inviato due elicotteri: uno con i volontari per i soccorsi, l’altro per aiutare i ragazzi della scuola a fare rientro a Roma. Il presidente della regione Lazio, Renata Polverini, ha dichiarato lo stato di calamità naturale e si starebbe recando sul posto per portare la solidarietà delle istituzioni alle famiglie e per accertamenti, insieme ai tecnici della Regione, al fine di stabilire un intervento finanziario. Il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini ha espresso il suo “profondo cordoglio alle famiglie delle studentesse morte a Ventotene” e ha assicurato “che il ministero sta lavorando per accertare e ricostruire con chiarezza la dinamica della tragedia”.

Cristina Reggini

Leave a Reply

Your email address will not be published.