NUBE ISLANDA: DOPO 5 GIORNI DI STOP SI RIPRENDE A VOLARE NEI CIELI EUROPEI

NUBE ISLANDA: DOPO 5 GIORNI DI STOP SI RIPRENDE A VOLARE NEI CIELI EUROPEI

[ad#Juice Banner]

Roma, 21 Aprile Sembra tornare tutto alla normalità, con la dovuta gradazione, all’interno degli aereoporti europei. Come previsto dall’accordo raggiunto ieri dai ministri dei Trasporti dell’Unione europea, dopo i 5 giorni di stop totale dei voli causato dalla grande nube di ceneri diffusasi per l’eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull, si torna a volare. Per quanto riguarda l’Italia i primi voli sono partiti stamattina da Fiumicino e dagli aereoporti milanesi di Linate e Malpensa, accompagnati però dai prevedibili disguidi: solo a Fiumicino questa mattina i voli saltati sono stati circa cento. L’ Eurocontrol ha fatto sapere in mattinata della riapertura del 75% degli scali e oggi potrà volare il 50% degli aerei.

È previsto in partenza stasera da Milano, alle ore 00.30, un treno straordinario per Parigi. Il convoglio, composto da nove carrozze per un totale di oltre 550 posti, serve a fronteggiare l’aumento di domanda determinato dalla cancellazione dei voli internazionali operata in questi giorni in seguito alla chiusura dello spazio aereo.

Dopo le accuse di eccessiva prudenza da parte delle compagnie aeree, i ministri dei Trasporti della Ue hanno varato una nuova mappatura dei cieli per ridurre le zone chiuse al volo ma per toranre alla normalità ci vorrà ancora qualche giorno. Ancora difficili da quantificare i danni subiti dalle compagnie aeree.

D’altra parte arrivano buone notizie: è stato smentito l’annuncio secondo cui si sarebbe svegliato un altro vulcano islandese. Si temeva inoltre che la nube di ceneri sprigionata dal vulcano potesse avere effetti negativi sulla salute ma secondo l’Organizzazione Mondiale per la salute (Oms) la nube non è pericolosa per la salute delle persone, al di fuori dell’area più vicina al cratere. Era stata la stessa organizzazione, la settimana scorsa, a invitare la popolazione europea a stare in casa in caso di pioggia di ceneri, come forma di precauzione.

Giusy Gullo

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Leave a Reply

Your email address will not be published.