RU486: A BARI IL PRIMO ABORTO FARMACOLOGICO

RU486: A BARI IL PRIMO ABORTO FARMACOLOGICO

Dopo accese discussioni, la pillola abortiva pronta per l’utilizzo ospedaliero: in Puglia e Toscana i primi trattamentiBARI, 7 APR. Sono arrivati stamattina al Policlinico di Bari i primi 10 trattamenti per l’utilizzo della pillola abortiva RU486; sarà una paziente venticinquenne la prima in Italia, dopo gli utilizzi in via sperimentale dal 2006 al 2009, ad interrompere la gravidanza farmacologicamente.

La paziente verrà ricoverata in ospedale oggi stesso e vi rimarrà per tre giorni, così come disposto dall’ordinanza ministeriale; se le sue condizioni lo permetteranno, i medici le somministreranno il farmaco oggi stesso.

Il dott. Nicola Blasi, unico medico non obiettore all’interno della struttura, spiega che la sua paziente ha scelto di abortire con la pillola RU486 perché “non ha voluto ripetere l’esperienza della sala operatoria e dell’anestesia”.

Anche l’Estav Nord-ovest della Toscana, che gestisce il servizio amministrativo dei nosocomi compresi tra Pontremoli e Portoferraio, attende i rifornimenti della pillola abortiva, che era già stata precendetemente ordinata.

Antonio Ricucci

Leave a Reply

Your email address will not be published.