FACEBOOK: FRASE CHOC CONTRO CLERO. SINDACO SILURA ASSESSORE RONCHETTI

FACEBOOK: FRASE CHOC CONTRO CLERO. SINDACO SILURA ASSESSORE RONCHETTI

Miria RonchettiModena, 6 APR – Una frase di troppo su Facebook e l’assessore salta l’incarico. Succede a Carpi, dove il primo cittadino Enrico Campedelli ha estromesso l’assessore alle Politiche sociali Miria Ronchetti. “Mi viene un pensiero molto cattivo: ma non è che i preti non vogliono l’aborto perché vogliono tanti bambini a loro disposizione?”. Questa frase, scritta sul profilo dell’assessore Ronchetti ha scatenato molte polemiche e ora, dopo che lei ha rassegnato le dimissioni, l’amministrazione di Carpi le accetta.

La nota del Comune. “Miria Ronchetti non è più assessore alle Politiche sociali del Comune di Carpi. Dopo le polemiche nate dalla pubblicazione di una battuta sulla pagina Facebook di Ronchetti (e dopo che la stessa aveva rimesso nelle mani del Sindaco Enrico Campedelli il suo mandato venerdì scorso), il primo cittadino ha deciso di dare corso all’estromissione dell’esponente della Lista civica dalla Giunta comunale, firmando questa mattina alle ore 10 la revoca del mandato all’assessore”. Le deleghe relative a Sociale, Sanità, Casa, Immigrazione, Volontariato sono ora in mano al sindaco,che finora non ha ancora individuato un possibile nuovo candidato.

Le parole del Sindaco. “Pur riconoscendo il lavoro prezioso svolto dall’assessore Ronchetti in questi mesi e ringraziandola per la collaborazione prestata – spiega Campedelli – quanto avvenuto ha fatto venire meno il rapporto fiduciario che aveva portato alla sua nomina. Chi ricopre cariche istituzionali, a qualsiasi livello, non credo possa permettersi dichiarazioni come quelle pubblicate su Facebook”.

Le parole del Vescovo. “Prendo atto e condivido l’atteggiamento e la scelta fatta dal Sindaco di accogliere le dimissioni dell’assessore alle Politiche socio-sanitarie del Comune di Carpi – queste le parole del monsignor Elio Tinti dopo aver saputo la decisione presa dalla giunta comunale- La fermezza del sindaco merita rispetto, soprattutto pensando alla delicatezza della situazione”.

“Come Vescovo – aggiunge – posso solo augurarmi che da parte di chi opera nelle istituzioni ci sia la massima tolleranza verso gli altri. Coscienza, rispetto, attenzione, sensibilità, comprensione sono le doti che devono accompagnare chiunque, a maggior ragione chi opera nel pubblico. C’è bisogno di pacificazione, puntare il dito su chi la pensa diversamente da noi procura divisioni mentre in questa società c’è bisogno di coesione. Ho letto le scuse dell’assessore Ronchetti e le ho apprezzate. Per quanto mi riguarda posso solo augurarmi che questa vicenda faccia riflettere tutti e che insegni a ciascuno il rispetto verso gli altri, compreso chi la pensa diversamente da noi”.

Intanto c’è chi, sempre sul web, come lettore e spettatore, commenta: – Dimissioni ?! Dovevano farla sindaco!-

Stefania Carboni

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]

Leave a Reply

Your email address will not be published.