PALERMO РBOLOGNA, TERZO KO CONSECUTIVO PER I ROSSOBL̪. LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI

PALERMO РBOLOGNA, TERZO KO CONSECUTIVO PER I ROSSOBL̪. LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]

BOLOGNA, 28 MAR. – Un Colomba fiducioso dopo la buona prova espressa dal Bologna al Renzo Barbera di Palermo, risponde con ottimismo alle domande dei giornalisti nonostante sia arrivata la terza sconfitta consecutiva.

“Sono periodi: il calcio è strano, a volte va tutto bene e altre volte non raccogli per quanto meriti. Anche oggi, come contro la Roma, di fronte ad una squadra importante non abbiamo sfigurato ma siamo usciti sconfitti: il Palermo vuole andare in Champions e noi dobbiamo salvarci ma oggi non si è visto tutto questo divario. I maggiori rischi li abbiamo corsi all’inizio e nel finale, quando ci siamo sbilanciati per cercare il pareggio tentandole tutte: era giusto provarci per non aver rammarichi e in questo modo siamo anche andati vicini al raddoppio”.

Come valuta l’episodio del rigore? “Buscè ha detto che non ci stava e, rivedendo le immagini, devo dargli ragione. Ma l’arbitro ha deciso così: lo prendiamo e torniamo a casa, non ci possiamo mettere a disquisire troppo su questo episodio.”

Sabato troverete un’Inter scottata dalla sconfitta nello scontro diretto con la Roma. “L’Inter non sarà soddisfatta del suo risultato, come noi non lo siamo del nostro: potrà arrivare la quarta sconfitta consecutiva, ma si potrà anche riuscire a ribaltare il pronostico. È un’altra partita difficile, ma in Serie A di abbordabile non c’è nulla; queste sono grandi squadre e il calendario ce le ha messe tutte in fila, non esserne usciti distrutti al cento per cento ci lascia fiducia. Ultimamente facciamo fatica a vedere la porta, ma ho visto una squadra in salute”.

Il dg Luca Baraldi ha commentato ‘a caldo la sconfitta maturata a Palermo. “Il Palermo ha giocato meglio e vinto meritamente: questo ha detto il campo. Il rigore? Sul momento mi era parso non ci fosse, ma gli arbitri devono valutare in pochi istanti e il Bologna ha fiducia nella classe arbitrale. Non abbiamo perso per un rigore oggi, ma per la forza del Palermo che poteva trovare il raddoppio anche prima di questo episodio: non dobbiamo cercare alibi per una sconfitta che non ne ha, se vogliamo crescere dobbiamo invece pensare ai nostri limiti e a migliorarli. Non siamo preoccupati: siamo sereni, continuiamo il nostro discorso sapendo che, dopo aver affrontato Roma e Inter, siamo attesi da un’altra partita difficile contro l’Inter. Qualche recriminazione, semmai, è per la sconfitta di Siena: ci è andata male, si poteva fare meglio, ma stiamo sempre cercando di dare il massimo. Oggi avevamo anche recuperato lo svantaggio, poi però il rigore alla fine del primo tempo ci ha tagliato le gambe dal punto di vista emotivo e nel secondo tempo il Palermo ha meritato la vittoria. La salvezza? Sapevo che era probabile restare intorno ai 35 punti fino alla metà di aprile, ma la squadra ha dimostrato di avere qualità e determinazione: dobbiamo continuare il nostro percorso senza perdere convinzione e cercare di fare punti il più velocemente possibile”.

BORed

[ad#Juice Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.