BOLOGNA FC, IL RISVEGLIO AMARO DELLA SQUADRA DI COLOMBA DOPO IL MICCOLI SHOW

BOLOGNA FC, IL RISVEGLIO AMARO DELLA SQUADRA DI COLOMBA DOPO IL MICCOLI SHOW

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]

Fabrizio Miccoli esulta dopo la triplettaPALERMO, 28 MAR. – Fabrizio Miccoli da urlo e il Palermo manda ko il Bologna. I rosanero Volano verso la Champions League dopo essersi imposti per 3-1 nell’anticipo serale del 31° turno e provano a distanziare le altre pretendenti al quarto posto, ultimo posto disponibile per entrare nell’olimpo dei club. Con 51 punti, i siciliani aspettano con serenità i risultati della giornata odierna. La squadra di Delio Rossi vince con l’atteggiamento tipico di una ‘grande’ contro un Bologna ostico, che non si arrende nemmeno quando la gara sembra volgere al desio.

La serata del Bologna Fc si complica subito, visto che il Palermo passa già al 10’. Pastore innesca Miccoli, ò’attaccante entra in area e buca Viviano: pallone tra le gambe del portiere, 1-0. I rosanero, guidati dalla regia di Liverani, danno spettacolo grazie alle qualità dei baby Pastore e Hernandez. I due giovani inventano un’azione stellare al 18’, quando il 2-0 sembra cosa fatta. Pastore, però, non inquadra la porta da pochi metri. Il Bologna subisce come un pugile suonato per quasi mezz’ora prima di accendersi in attacco. Al 28’ Di Vaio si fa vivo con un diagonale impreciso, al 32’ Portanova non trova la deviazione vincente da due passi. E’ perfetta, invece, la mira di Adailton al 37’: punizione pennellata dal limite dell’area, 1-1. L’equilibrio resiste fino al 43’, quando l’arbitro Russo assegna al Palermo un rigore generoso per un presunto contatto tra Hernandez e Buscè. Miccoli non sbaglia dal dischetto, 2-1. Intervista ad Adailton

Il Bologna non è domo e cerca di raddrizzare la partita con un assetto decisamente più offensivo nella ripresa. L’ingresso di Gimenez, tuttavia, non produce pericoli per la porta protetta da Sirigu. La porta del Palermo non rischia nulla fino al 72’, quando Sirigu blocca il tiro di Adailton, il più vivace dei suoi. Il sipario cala al 78’, quando Liverani inventa l’ennesima giocata da applausi. Miccoli si trova una prateria davanti, si presenta in area e batte ancora Viviano: tripletta, 3-1 e Palermo sempre più su.

Redazione Online
[ad#Juice Banner]

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Leave a Reply

Your email address will not be published.