COLOMBA CARICA I SUOI: LA ROMA È LA SQUADRA PIÙ IN FORMA DEL CAMPIONATO, MA IL BOLOGNA C’È

COLOMBA CARICA I SUOI: LA ROMA È LA SQUADRA PIÙ IN FORMA DEL CAMPIONATO, MA IL BOLOGNA C’È

BOLOGNA, 24 MAR. – Vigilia di campionato per il Bologna che al “Dall’Ara” aspetta una super Roma in lotta per lo scudetto e a meno quattro in classifica dalla capolista Inter. I rossoblù, dopo lo scivolone di Siena, sono chiamati ad una prova convincente. Il compito è proibitivo, perché la squadra di Ranieri è forse quella che in questo momento dimostra di essere più in forma e nelle ultime settimane si è candidata seriamente a contendere lo scudetto alle milanesi. Quella contro i romani sarà per la squadra di Colomba la prima di tre sfide delicate da affrontare nei prossimi sei giorni. Dopo la Roma, infatti, alla squadra felsinea toccherà misurarsi contro il Palermo, in lotta per il quarto posto, e la corazzata di Mourinho.

Il tecnico rossoblu guarda a questo trittico di gare con tranquillità e sposta l’attenzione sulla gara di questa sera: “Io penso soltanto alla partita che devo giocare. Inutile pensare troppo avanti. Domani arriva qua la Roma, la squadra più in forma del campionato. Leggo e sento che stanno sognando, così come il Palermo e l’Inter, che incontreremo successivamente. Ma anche noi abbiamo il nostro sogno, ed è un sogno più grande, secondo me, ovvero confermare la categoria. Che è qualcosa di fondamentale”. Sulla gara contro la Roma, l’allenatore aggiunge: “La Roma è una squadra senza punti deboli, completa. Non a caso è ancora in corsa per lo scudetto e molto dipenderà dallo scontro diretto con l’Inter, che secondo me resta la favorita, essendo davanti e avendo un organico molto importante. Però la Roma non ha più gli impegni in Champions League e questo penso possa essere un vantaggio. Non è facile confrontarsi su diversi fronti”.

Sulla formazione da schierare contro i capitolini, Colomba glissa: “Per Di Vaio, come per gli altri giocatori, guardo la condizione fisica. Osserverò quindi quello che succede oggi. L’importante è che sia recuperato a livello medico e clinico, poi la condizione la si trova pian piano”. Infine il mister felsineo parla anche del suo collega romano: “Lo conosco fin da quando ci sfidavamo nel campionato primavera, è una persona perbene e un ottimo allenatore, molto preparato. In più ha avuto la stessa fortuna che ho avuto io e che non capita a tutti, cioè allenare nella propria città, per la squadra di cui si è tifosi. Una situazione che ti porta sempre a dare qualcosa in più”.

Davide De Stavola

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Juice 300 x 250]
APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

[ad#Juice Overlay]

Leave a Reply

Your email address will not be published.