MARIANO COLOGNA, SETTE GIORNI DI RICERCHE. SI INFITTISCE IL MISTERO DELLO STUDENTE TRENTINO SCOMPARSO A BOLOGNA

MARIANO COLOGNA, SETTE GIORNI DI RICERCHE. SI INFITTISCE IL MISTERO DELLO STUDENTE TRENTINO SCOMPARSO A BOLOGNA

BOLOGNA, 1 FEB. – E’ trascorsa una settimana dall’ultima volta in cui i coinquilini, interrogati in questi giorni dai carabinieri, hanno visto Mariano Cologna. Il ragazzo, uno studente fuori sede di Trento, intorno all’ora di pranzo era uscito dall’appartamento di Via Dagnini 21 dicendo che sarebbe andato a correre nella zona collinare dei Gessi a San Lazzaro. Non è più rientrato.

Le condizioni meteo avverse non sono state d’aiuto nelle ricerche, negli ultimi giorni. La coltre di neve che ha ricoperto ieri la città ha impedito alle unità cinofile di essere operative.

La zona del Parco dei Gessi, tra la Croara e la Ponticella dove è stata ritrovata la bicicletta del 28enne, è stata battuta in lungo e in largo ma purtroppo nessun indizio ha aiutato i carabinieri a far luce sulla scomparsa di Mariano.
Il presagio più buio che nelle ultime ore prende vita riguarda un caso analogo a quello del giovane studente di antropologia culturale. Nel maggio del 1997 Gilberto Calzolari, un dipendente della Snam di 47 anni, scomparve nel nulla, nella stessa zona che pare aver inghiottito Mariano Cologna. L’uomo, amante della natura, appassionato di trekking e speleologia, non è mai stato ritrovato.

L’appello di familiari, amici e della stessa Procura è quello di far circolare la fotografia di Mariano, nella speranza che giugano delle segnalazioni. Nel frattempo questa sera alle 21, si parlerà del caso a Chi L’ha Visto?, in onda su RaiTre.

Giuliana Sias

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.