PROSTITUTA UCCISA A BOLOGNA. FRANCESCO STAGNITTO CONFESSA IL MASSACRO: “MI AVEVA DERISO”

PROSTITUTA UCCISA A BOLOGNA. FRANCESCO STAGNITTO CONFESSA IL MASSACRO: “MI AVEVA DERISO”

BOLOGNA, 16 NOV. – E’ stato incastrato dalle forze dell’ordine ed ha confessato l’omicida della lucciola romena di 22 anni, massacrata con dieci di coltellate nella notte tra sabato e domenica in via delle Serre, zona Borgo Panigale, alla periferia di Bologna.

Un raptus omicida, furioso e repentino, scattato perché lei lo aveva offeso pesentamente dopo che non era riuscito a concludere il rapporto sessuale nei tempi prestabiliti. Sarebbe questo il movente dell’assassinio di Christina Ionela Tepuru. Ad ucciderla è stato Francesco Stagnitto, 24 anni, originario della provincia di Caltanissetta ma residente a Pianoro, dove lavora come operatore socio-assistenziale nella casa di riposo ‘Sacra Famiglia’.

Il giovane, incensurato, si trova attualmente in stato di fermo per omicidio, aggravato da futili motivi. Gli investigatori lo hanno individuato perché, nella colluttazione con la romena, era rimasto a sua volta ferito, riportando alcuni tagli all’addome e un polso. Ieri ha deciso di farsi medicare, rivolgendosi prima alla fidanzata, che lavora nella stessa casa di cura, poi a una dottoressa della struttura che, viste le sue condizioni, ha prontamente avvertito il 118 e lo ha fatto portare all’ospedale S.Orsola.

Per giustificare le ferite, il ventiquattrenne ha inizialmente detto di essere stato aggredito durante un tentativo di rapina nella sua Pianoro. Ma di fronte agli inquirenti, avvertiti dagli stessi sanitari del 118, la sua versione non ha retto e alla fine è crollato psicologicamente.

La ‘lucciola’, alla quale aveva già pagato 40 euro per la prestazione, si sarebbe spazientita perché dopo circa un’ora il rapporto non si era concluso, e avrebbe chiesto di essere riportata indietro. Oltre a rifiutare di restituire i soldi, la giovane lo avrebbe anche deriso, scatenando la sua ira funesta. La vittima lascia il marito e un figlio di due anni, che vivono in Romania e ai quali spediva i proventi del lavoro sul marciapiede.

Massimiliano Riverso

One Response to "PROSTITUTA UCCISA A BOLOGNA. FRANCESCO STAGNITTO CONFESSA IL MASSACRO: “MI AVEVA DERISO”"

  1. diego  2009/11/18 at 18:48

    40 euro per un ora di rapporto?ma scherzate!per un ora te ne chiedono 150 almeno!!diciamo 15 minuti

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.