INFLUENZA A, PANDEMIA AVVOLGE LA CAMPANIA. 4 MORTI IN 24 ORE E RECORD NAZIONALE

INFLUENZA A, PANDEMIA AVVOLGE LA CAMPANIA. 4 MORTI IN 24 ORE E RECORD NAZIONALE

[ad#Google Adsense Banner City]

NAPOLI, 14 NOV – la Campania è la regione più colpita dall’influenza A H1N1, con 22 decessi sui 54 avvenuti finora in Italia. Oggi in provincia di Avellino è morto un uomo di 44 anni, con malattie respiratorie e cardiache; a Napoli è morto un uomo di 64 anni, cardiopatico e con melanoma multiplo; a Ruviano (Caserta) è morta una donna di 77 anni con cardiopatia ischemica e fibrosi cistica; anche a Salerno la vittima, un uomo romeno di 28 anni, era colpito da un tumore. Gli altri decessi per l’influenza A sono avvenuti a Novara (un uomo di 67 anni in cattive condizioni di salute) e a Terni (una donna di 48 anni con patologie pregresse).

CASERTAMaria Rino, 77 anni è morta a causa del virus H1N1. L’anziana era stata ricoverata nella tarda serata di ieri nel reparto di rianimazione dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Con Maria Rino sale a 19 il numero delle vittime dell’influenza A in Campania.

NAPOLI Un uomo di 64 anni è morto all’ospedale Cardarelli di Napoli. L’uomo era ricoverato nel reparto di rianimazione. È risultato positivo al test dell’H1N1.

AVELLINOSeconda vittima in provincia di Avellino per l’influenza A. Si tratta di Michele Donati, di 44 anni, originario di Grottaminarda. È morto dopo tre giorni di agonia nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Ariano Irpino. Il paziente era risultato positivo al test e presentava un quadro clinico gravemente compromesso da patologie respiratorie e cardiache. La scorsa settimana era morta all’ospedale Moscati di Avellino una donna di 49 anni, Maria Carraturo che aveva contratto il virus H1N1: anche in questo caso si trattava di una paziente da diversi anni sottoposta a ossigeno terapia in quanto affetta da grave crisi respiratoria e problemi cardiaci derivanti dalla obesità.

SALERNO Un uomo di nazionalità romena, di 28 anni, è morto a Salerno, all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona. L’uomo – la quarta vittima oggi in Campania – era affetto da gravissime patologie. Il giovane è uno dei dieci pazienti che era ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’ospedale salernitano. È risultato positivo al test dell’H1N1.

Massimiliano Riverso
[ad#Google Adsense Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.