MARRAZZO, IL RIESAME HA DECISO: DUE CC IN CARCERE E DUE SCARCERATI. LA PROCURA SI INFURIA

MARRAZZO, IL RIESAME HA DECISO: DUE CC IN CARCERE E DUE SCARCERATI. LA PROCURA SI INFURIA

ROMA, 10 NOV. – Restano in carcere Luciano Simeone e Carlo Tagliente; arresti domiciliari per Antonio Tamburrino; remissione in libertà per Nicola Testini. Queste le decisioni del Tribunale del riesame di Roma, che ha esaminato le istanze di scarcerazione presentate dai quattro carabinieri accusati di aver ricattato Piero Marrazzo. Il provvedimento è stato depositato dal collegio presieduto da Francesco Taurisano.

La Procura di Roma impugnerà le scarcerazioni di Nicola Testini (tornato in libertà) e di Antonio Tamburrino (finito agli arresti domiciliari) disposte dal Tribunale del riesame di Roma nell’ambito dell’inchiesta sul presunto ricatto ordito ai danni dell’ex presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo. Analoga impugnazione sarà adottata dai difensori di Luciano Simeone e Carlo Tagliente, per i quali il collegio presieduto da Francesco Taurisano ha disposto il mantenimento della misura restrittiva a Regina Coeli. Soddisfatto per le decisioni adottate in tarda serata dall’organo competente sulla legittimità dei provvedimenti cautelari è stato l’avvocato Valerio Spigarelli, difensore di Testini. “Il tribunale – ha dichiarato – ha ritenuto che la partecipazione del mio assistito sia stata praticamente nulla”.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.