OPERAZIONE CASH AND CARRY: FIUMI DI DROGA A “VIP”, ARRESTI ECCELLENTI A ROMA

OPERAZIONE CASH AND CARRY: FIUMI DI DROGA A “VIP”, ARRESTI ECCELLENTI A ROMA

ROMA, 3 NOV. – Cocaina purissima al 100% proveniente dal dal Perù fino all’Italia che arrivava soprattutto in occasione di feste vip e destinata anche a personaggi del mondo dello spettacolo. Un traffico di droga stroncato dagli investigatori della squadra mobile di Roma, coordinati dalla Dda della capitale che dall’alba sta effettuando in diverse città perquisizioni ed arresti. Nel mirino il mercato del narcotraffico gestito da personaggi romani e sudamericani.

Il mercato della coca era gestito da gruppo narcos a carattere etnico misto romani e sudamericani. Gli indagati sono accusati di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. La droga, importata dal Perù, veniva distribuita nel Lazio e in Sicilia. Denominata “Cash and carry”, l’operazione ha consentito di ricostruire le rotte del narcotraffico dal Sud America all’Italia, con trafficanti che hanno curato nei minimi dettagli l’importazione dello stupefacente. Dal Perù la cocaina veniva introdotta in Italia tramite corrieri sud americani che occultavano la droga in doppifondi ricavati nelle valige.

Tra i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare anche Domenico Nardo, 50 anni, arrestato lo scorso giugno nell’ambito dell’operazione antidroga ‘Golem’, condotta sempre dalla squadra mobile romana in collaborazione con quelle di Palermo e Trapani. L’uomo sì e definito il cugino del bosso Matteo Messina Denaro e manteneva rapporti con Leonardo Bonafede, reggente della famiglia di Campobello.

Proprio nell’estate del 2008 Nardo, secondo le verifiche degli investigatori, dopo aver rifornito la capitale di droga è andato a Campobello a chiarire i termini della transazione e riscuotere l’ingente somma di denaro. La droga, è stato accertato, veniva distribuita sul mercato romano in occasione di eventi mondani. Tra le persone perquisite anche gente del mondo dello spettacolo.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.