TRAGEDIA DI CASTENASO, DOMANI I FUNERALI, POI I TRE RIPOSERANNO NEL CIMITERO DI SAN LAZZARO

TRAGEDIA DI CASTENASO, DOMANI I FUNERALI, POI I TRE RIPOSERANNO NEL CIMITERO DI SAN LAZZARO

BOLOGNA 29 SETT. Erika Mingotti aveva chiesto di essere cremata. Pur non avendolo messo per iscritto, aveva espresso questo desiderio tempo fa ai suoi genitori. La sua volontà sarà rispettata. E con lei saranno cremati anche i piccoli Alessio e Arianna. La decisione è stata sofferta, ma alla fine i genitori della 34enne e il suo ex marito, padre dei bambini, il 41enne Gabriele Militello, sono arrivati a questo accordo, mettendo da parte gli asti e le tensioni. Ieri mattina, la Procura di Bologna ha dato il nulla osta per i funerali dei piccoli Alessio, 6 anni, e Arianna, 5 anni non ancora compiuti, uccisi la notte tra il 23 e il 24 a Castenaso dalla loro mamma Erika, che subito dopo si è tolta la vita.

La cerimonia si terrà giovedì mattina, alle 11, nella chiesa di San Giovanni Battista a Castenaso. Sarà una cerimonia semplice e raccolta, come desiderano tutti i parenti delle vittime. Dopo, le salme partiranno per Ferrara, dove saranno cremate. Le urne torneranno infine a San Lazzaro, il comune dove Erika è nata e cresciuta e dove ha vissuto fino al matrimonio, quando si è trasferita a Castenaso. Qui, nel cimitero del paese, ci sarà la tumulazione.

Le tre urne dovrebbero essere sistemate vicine, una accanto all’altra. Intanto prosegue il lavoro dei carabinieri e della Procura per chiarire gli aspetti di questo dramma familiare rimasti oscuri, ossia la dinamica. L’autopsia ha chiarito la causa della morte dei due piccini (il taglio profondo alla gola inferto con un coltello da cucina dopo un primo tentativo di strangolamento), ma resta ancora un interrogativo: a che ora i bimbi sono stati uccisi? E quanto tempo è passato dalla loro morte a mezzanotte e mezza, momento in cui la mamma si è suicidata lanciandosi nel vuoto dal terzo piano nel cortile interno della palazzina al 44/2 di via Mazzini, a Castenaso? Le ragioni del gesto sono invece state messe nero su bianco da Erika nella lettera che ha lasciato accanto al lettone dove sono stati trovati i corpicini dei bambini.

Chiara Arnone

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.