Un’inedito Checco Zalone racconta tutte le sue paure

Un’inedito Checco Zalone racconta tutte le sue paure

MILANO, 20 LUGLIO – Intervista inedita quella rilasciata da Checco Zalone alla rivista “Vanity Fair“, dove il comico più acclamato del momento si lascia andare a delle confessioni davvero intime e private.

Inedita e nuova è anche la copertina del settimanale, che lo immortala con un look completamente nuovo: spalle nude, barba incolta e uno sguardo serioso. Ma ad essere inedita non è solo la copertina, ma anche l’intervista, che ci mostra un Checco Zalone come non l’abbiamo mai visto nè sentito.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Il successo l’ha travolto, portandogli la fama e la notorietà; basti pensare che il suo ultimo film “Che bella giornata” è riuscito a battere con ben 43 milioni di euro il film “La vita è bella” di Roberto Benigni, un primato davvero importante.

Insieme al successo però sono arrivati anche gli immancabili momenti no, delle forti ansie e paura, con cui il comico ora si ritrova a convivere e combattere.

Proprio l’ansia è la nuova nemica che Checco Zalone racconta di dover vivere e in qualche modo affrontare durante questo periodo, mentre  a breve sarà in partenza il suo “Resto umile World Tour“, un nuovo entusiasmante progetto che lo vedrà protagonista a partire dal prossimo 14 Settembre in giro per gli stadi e i palazzetti di mezza Italia.

Un tour su cui il comico dichiara: «È la produzione che nutre tutta questa fiducia. Io ho accettato a una sola condizione: biglietti dai 40 euro in giù. Se poi la gente non viene, farò una figura di merda mondiale».

Sono proprio le aspettative, che tutti hanno nei suoi confronti, a renderlo insicuro e a generare questo stato di ansia e paura: «L’asticella delle aspettative nei miei confronti sale sempre di più, questo mi fa vivere in un perenne stato d’ansia e la salute ne risente. Poche sere fa, al ristorante, sono svenuto. Quando è arrivata l’ambulanza mi ero già ripreso, ma che figuraccia».

Per il nuovo anno Checco Zalone sarà impegnato anche in un progetto di serate-evento per Canale 5, presentato il 29 Giugno durante il lancio del nuovo palinsesto Mediaset e tante nuove idee. Tra queste, il comico di Capurso, ha ideato di formare un trio con Albano e Caparezza per dar vita ad un progetto inedito i “Tre Terrones” e tra l’altro nel nuovo spettacolo è pronto ad imitare Roberto Saviano, su cui puntualizza: “Non intendo certo prenderlo in giro, semplicemente renderlo umano. Il mio Saviano non fa sesso per colpa della vita che è costretto a fare: invece quelli della scorta trombano, e lui fa da scorta a loro“.

Non solo il lavoro trova spazio nell’intervista, ma anche la vita privata e il desiderio di paternità del comico, che parlando di questi argomenti torna a scherzare come solo lui sa fare: “Prima devo sposare Mariangela, la mia fidanzata. Materazzi e Cassano, che sono amici, fanno pressing, dicono che il matrimonio mi farà bene. Ho detto a Cassano, lo so ma tu hai trombato 600 donne. Io otto, comprese le due fidanzate“.

Emanuele Ambrosio

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.