Bologna, ecco gli spettacoli a teatro da non perdere nel 2018

Bologna, ecco gli spettacoli a teatro da non perdere nel 2018

Andare a teatro è un esercizio di buona educazione. E iniziare quest’anno con un grande spettacolo, per certi versi, sembra essere lo sport preferito dai bolognesi, che hanno già affollato le sale di mezza città. Ebbene: le info, le forniamo noi a voi.

Partiamo infatti dalla danza: precisamente da un classico come la ‘Bella Addormentata’ dalla Russian International Ballet, o anche ‘Romeo e Giulietta’ della Ballet Company of Gyor. Ma non solo: un’opportunità va data anche alla prosa dell Cena Perfetta, a Carlo Cecchi e il suo Enrico IV di Pirandello.

Ah, infine, c’è tanta buona musica: dal piano di Giovanni Allevi alla storia italiana con la Pfm, quindi in chiusura i Nomadi. A gennaio, dunque, decide di aprire la corsa all’ultimo biglietto il Teatro Duse di Bologna: dopo le feste natalizie, si riparte subito con il balletto di Gyor e Romeo e Giulietta. Che parla di vita, amore e di morte.

E poi? Quella ‘Cena perfetta’ di cui vi parlavamo: opera di Sergio Pierattini, con Daniela Morozzi e Blas Roca Rey. Si parla di Parigi e si sta al ‘Girgenti’, un piccolo ristorante a conduzione familiare, che si prepara ad accogliere la visita di un ispettore della Guida Michelin. Ovviamente, l’impresa potrebbe radicalmente cambiare se venissero attribuite le famosissime stelle: ma serve la cena perfetta. Ovviamente, nulla andrà come previsto.

Se avanza ancora un po’ di tempo, è straconsigliata la visione di ‘Serendipity’ a cura di Serena Dandini: è un’opera particolare, divertente, che unisce il reading alla musica. Nel mezzo, gli interventi comici di Germana Pasquero. E poi, Carlo Cecchi e Pirandello: dopo ‘L’uomo, la bestia e la virtù’ portato (anche al Duse) in scena ne 1976 e mille riprese in seguito – fino all’edizione televisiva del 1991 -, dopo ‘Sei personaggi in cerca d’autore’ dal 2001 al 2005, l’attore ritorna a Pirandello nel 150° anniversario della nascita dell’autore con uno dei testi più noti del drammaturgo siciliano, proprio Enrico IV.

Come aprire febbraio? Calma: ci sono i Pfm il 31 e i Nomadi il primo debbraio. Dal 2 al 4 febbraio, alla fine, uno spettacolo cult comico: “L’anatra all’arancia” con Luca Barbareschi e Chiara Noschese. Dopo l’esperienza in politica, l’ex deputato del Popolo delle Libertà ha deciso di ritornare in scena per riproporre uno spettacolo nuovo e a tratti molto divertente. Andrà meglio della sua carriera in Parlamento? Barbareschi lo spera. Nel frattempo, l’attore ricomincia dal Teatro Duse. Proprio come i bolognesi: il nuovo anno è all’insegna del ‘teatro’. Quello bello.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.