ArteFiera, l’imperfetto diventa stile con Vibrazioni Art Design

BOLOGNA, 22 GENNAIO – Per pochi giorni, in occasione di ArteFiera, il bar del Teatro Duse diventa Vibrazioni cafè, una location per condividere emozioni non solo nei giorni di spettacolo, non solo per il pubblico, un locale nuovo per tutti, arredato dalle creazioni di Vibrazioni Art-Design.

I progetti di Vibrazioni Art-Design trasmettono la passione per le forme e per la ricerca sui materiali, che molto hanno in comune con la realizzazione di un allestimento teatrale: materiali poveri diventano sculture attraverso processi artigianali che li rendono oggetti nuovi e unici. Oggetti che ri-lavorati e ri-collocati cambiano forma e sostanza, proprio come sulla scena teatrale il polistirolo può diventare pietra.

L’obiettivo che Vibrazioni Art-Design si pone è realizzare opere collocabili tra arte e design, rese uniche dalla caratterizzazione dei materiali che, in quanto recuperati, presentano variazioni di superficie ricche di memoria e contenuti. Niente viene coperto, camuffato o nascosto: lo scheletro diventa estetica e viceversa. Al tutto si unisce una particolare attenzione agli accostamenti cromatici e all’unione strutturale di forme vecchie con altre nuove, ricercando intenzionalmente un piacevole contrasto visivo: l’imperfetto diventa stile. La giusta combinazione dei fattori sopracitati rendono l’opera “viva”: il metallo diviene carne, la pelle mutevole. Chi si trova a contatto con esse dovrebbe carpirne le vibrazioni, percependo una sorta di parallelismo.

Il bar del Teatro Duse sarà arredato con pezzi unici Vibrazioni Art-Design, siglati e numerati, replicati in forme ricorrenti, opere che possono essere vissute, proprio come uno spettacolo teatrale, ripetuto ad ogni replica, ma mai uguale a se stesso.

Contrasti tra gli spazi classici che si aprono al nuovo come il teatro oggi dovrebbe essere. Oggetti del contemporaneo collegati al nostro quotidiano invadono uno spazio storico della città, oggetti che hanno una storia e che la raccontano, che rivelano la loro poetica in uno spazio che accoglie storie e poesia da più di un secolo.

Il VIibrazioni cafè @Teatro Duse apre alla città mercoledì 23 gennaio alle ore 18.30 con una VERNICE,un’occasione per accomodarsi sui progetti Vibrazioni Art-Design e passare del tempo insieme in teatro.

Il Vibrazioni cafè @Teatro Duse sarà aperto in occasione dello spettacolo “Un ispettore in casa Birling” con Paolo Ferrari e Andrea Giordana per la regia di Giancarlo Sepe, in scena dal 25 al 27 gennaio sul palco del Teatro Duse (orari: 25gen> 20-23 | 26gen> 20-24 (white night) | 27gen> 15-19).

La sera del 26 gennaio in occasione di Art White Night il Vibrazioni cafè @Teatro Duse rimarrà aperto fino a mezzanotte per dare ospitalità a chi vorrà fermarsi a prendere fiato tra un evento e una mostra.

Vibrazioni Art-Design è una piccola realtà, in un piccolo paese di provincia della bassa – Massalombarda (RA) – in una piccolissima factory tra alberi da frutto e ruggine. Vibrazioni Art-Design è la grande passione che due amici condividono per l’auto produzione di pezzi unici collocabili tra arte e design, la capacità di cogliere il grandissimo fascino dato dai materiali di recupero, e l’enorme ed inarrestabile volontà di diffondere vibranti emozioni www.vibrazioniartdesign.com

INFORMAZIONI: 051 226606 – promozione@teatrodusebologna.it

APERTURA VIBRAZIONI cafè @Teatro Duse: mercoledì 23 gennaio 18.30-22, venerdì 25 gennaio 20-23, sabato 26 gennaio 20-24 (white night), domenica 27 gennaio 15-19.

Leave a Reply

Your email address will not be published.