PARTE SABATO LA RASSEGNA LETTERARIA DEDICATA ALLE SCRITTRICI SARDE

PARTE SABATO LA RASSEGNA LETTERARIA DEDICATA ALLE SCRITTRICI SARDE

BOLOGNA, 20 NOV. – L’associazioni Iskida di giovani sardi trapiantati a Bologna ha organizzato “Sulla penna leggère”, serie di aperitivi letterari sulla scrittura femminile sarda e sul ruolo della donna
Apre domani sabato 21 novembre la rassegna letteraria “Sulla penna leggère”, dedicata alle scrittrici sarde, al loro ruolo all’interno della società isolana, e di rimando dell’Italia stessa. Il primo incontro è con Stefania Cucca e si terrà alle 18.30 al caffè letterario Zammù (via Saragozza 32/a), sede ormai usuale di incontri con autori ed eventi culturali.
Stefania Cucca, avvocato di Nuoro trapiantata a Bologna, ha pubblicato Cinque agosto per il Gruppo Albatros – Il Filo, casa editrice forse poco nota ma di grande prestigio, la cui Presidente Onoraria era Alda Merini, e che vanta firme quali Alberto Bevilacqua o Luciano De Crescenzo. Cinque agosto è un romanzo breve ambientato a Nuoro negli anni ’60, che segue la vita e la storia d’amore di due ragazzi (Antoni e Marianna), ma che si sofferma in particolare sul ruolo sociale della giovane donna e sul rapporto con la cittadina sarda, piccola e densa di sapere popolare.

Organizza l’evento Iskida, associazione culturale sardo-bolognese nata nel luglio scorso come “Comitato Bologna per Soru”, per mobilitare i giovani sardi di Bologna.
Il secondo incontro della rassegna si terrà il 4 dicembre con la nota autrice Michela Murgia, il cui terzo libro, Accabadora, è uscito a maggio di quest’anno con Einaudi, ed è diventato una specie di bestseller estivo impegnato.

Eva Brugnettini

Leave a Reply

Your email address will not be published.