SINDACO BOLOGNA, IN CAMPO GIANCARLO MAZZUCA. L’UDC GIOCA A CARTE SCOPERTE

SINDACO BOLOGNA, IN CAMPO GIANCARLO MAZZUCA. L’UDC GIOCA A CARTE SCOPERTE

BOLOGNA, 29 GENN.Nella notte, da fonti romane ben informate, è trapelato il nome di Giancarlo Mazzuca per la candidatura a sindaco di Bologna.

Mazzuca deputato del Pdl, in corsa per la presidenza della Regione per il centrodestra, lascerebbe in questo caso la candidatura regionale ad Anna Maria Bernini, avvocatessa di Bologna, deputata del Pdl. Tempi brevissimi per rendere formali le decisioni, in giornata potrebbe essere sciolta la riserva

La decisione del Pdl oscura ogni possibile ipotesi di intesa con il partito di Casini. Gianluca Galletti, deputato dell’Udc, sembrava la persona giusta attorno cui creare una coalizione di tre forze poliche, Udc- Pdl-Lega, a cui si sarebbero potute unire le forze civiche. La Lega, nonostante alcune resistenze nel Pdl, si era dichiarata favorevole ai casiniani. Manes Bernardini, segretario del carroccio si era così espresso: “Tutti coloro che non si riconoscono nello schema di un governo locale che ha dimostrato i suoi limiti, devono fare un discorso serio nell’interesse della città, Udc compreso”.

L’ipotesi Mazzuca constringe l’Udc a dover scegliere se concorrere da solo o appoggiare il Pdl. L’unione Udc-Pd potrebbe riprendere forma. Ma dopo lo stop dell’Italia dei Valori anche il Pd frena. Queste le parole rilasciate a Radio Tau da Luca Rizzo Nervo, responsabile Enti locali del Pd bolognese e portavoce dei franceschinani: “Un’ipotesi che vedesse un accordo con l’Udc, magari finalizzato ad una candidatura Udc ad oggi mi sembra fantapolitica”. Nei confronti di Galletti, candidato Udc, così si esprime Marco Monari, capogruppo Pd in Regione:” Lo stimo, ma per ora è ancora l’avversario di Vasco Errani». Se con i casiniani si vuol pensare a un dialogo, “questa cosa va rimossa”.

M. Cristina Reggini

APPRFONDIMENTI  Fortitudo, la rimonta contro Udine è una boccata d'ossigeno

Leave a Reply

Your email address will not be published.