Calcioscommesse: ascoltato Portanova, si dichiara estraneo ai fatti

Calcioscommesse: ascoltato Portanova, si dichiara estraneo ai fatti

BOLOGNA, 6 MARZO – Prosegue il filone di indagini presso la procura di Cremona, operazione denominata Last Bet. L’andamento regolare di molte partite della massima serie e non solo, sarebbero state manipolate per via di alcuni tesserati dall’alto tasso mediatico. A scuotere ulteriormente l’ambiente sportivo è stato il capo della polizia Manganelli annunciando una serie di arresti eccellenti nelle prossime ore, giocatori che militano nella massima serie giusto per intenderci.

Nella giornata di ieri è stato ascoltato Daniele Portanova, difensore del Bologna, indagato per associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva. Oggetto della convocazione, rimane la partita Bologna-Bari, ultima giornata dello scorso campionato vinta per 4 a 0 dai pugliesi. Portanova stando alle ultime indiscrezioni avrebbe avuto contatti con Andrea Masiello 3 giorni prima della partita, e poi con alcuni parenti dell’ex giocatore del Bari. Accusa prontamente respinta dal difensore emiliano, che avrebbe rispedito al mittente le proposte del “clan” di Masiello di manipolare la gara.

L’interrogatorio è stato secretato, per cui altro non è stato possibile rendere noto , se non ciò che stato spifferato dalla carta stampata.

Bordoni, il legale di Portanova, ha sottolineato la totale estraneità ai fatti del suo assistito, il quale spera di mettersi a riparo sia dalla giustizia ordinaria che da quella sportiva.

Intanto le indagini continuano ed il 12 marzo la procura ascolterà un altro giocatore del Bologna, trattasi di Cesare Rickler.

Mario Lorenzo Passiatore

APPRFONDIMENTI  Bologna, sequestro record al concerto di Roger Waters

Leave a Reply

Your email address will not be published.