Bologna, trovato morto nel bagno di un bar: l’ipotesi è overdose

Bologna, trovato morto nel bagno di un bar: l’ipotesi è overdose

Bologna, 27 Febbraio – Una situazione tipica dei più cupi fine anni Ottanta e inizi anni Novanta. Una scena alla quale ormai – e direi per fortuna – non eravamo più abituati e che oggi, riporta in prima pagina il calvario al quale, l’utilizzo delle droghe conduce ancora tante vittime. E’ stato trovato morto, ieri pomeriggio, nel bagno di un bar in Via Misa, prima periferia di Bologna, un uomo di quarantacinque anni, originario di Latina. A fianco dell’uomo la Polizia ha trovato un involucro di carta stagnola con una piccola quantità di sostanza, molto simile all’eroina.

L’uomo, il cui corpo è stato ritrovato intorno alle 17.30, era arrivato nel bar circa un’oretta prima e aveva ordinato un panino e una birra. In seguito, secondo la testimonianza dei gestori del bar, si era recato in bagno. Una decina di minuti dopo, sono entrate, nel bar stesso, delle persone che hanno chiesto dell’uomo. Il barista ha provato a chiamarlo e dopo un po’ di tempo, senza alcuna risposta, ha forzato la porta del bagno con un cacciavite e lo ha trovato riverso per terra. Immediati, sono giunti i soccorsi del 118 che, però, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Sul luogo è giunta anche la Polizia che ha ritrovato, accanto al corpo senza vita dell’uomo – già conosciuto agli oneri delle forze dell’ordine, per piccoli precedenti penali – un involucro di carta stagnola con una piccola quantità di sostanza simile all’eroina.

L’uomo pare che fosse cardiopatico e, secondo le prime ricostruzioni, la causa sarebbe dovuta proprio a quest’ultima dose di sostanza stupefacente. E’ molto probabile che il pm di turno, Domenico Ambrosino, disporrà l’autopsia sul cadavere per chiarire definitivamente le cause della morte.

Federica Palmisano

Leave a Reply

Your email address will not be published.