FREDDO POLARE, FERROVIE IN TILT. NUOVA ALLERTA METEO PREVISTA PER LE PROSSIME ORE

FREDDO POLARE, FERROVIE IN TILT. NUOVA ALLERTA METEO PREVISTA PER LE PROSSIME ORE

BOLOGNA, 21 DIC. – Disagio neve: Europa bloccata. Non solo le strade, ma anche aeroporti e ferrovie a rilento. Voli e treni cancellati o con ritardi.

Ieri, a Bologna soppressi gran parte dei treni a percorrenza breve in Emilia Romagna. L’Italia si fa trovare impreparata di fronte all’arrivo del gelo e: non è la sola. L’Europa in ginocchio per il sottozero. Purtroppo, cominciano a contarsi le prime vittime.

I disagi per i viaggiatori, soprattutto in concomitanza con le vacanze natalizie, si sono ampliati. Il Nord, specialmente, resta bloccato e inerme.

Un terzo dei voli cancellati nell’aereoporto di Roissy. Belgio isolato per ore a causa dell’interruzione del traffico di terra e della chiusura degli scali di Charleroi e Liegi. Circa cinquanta voli cancellati, nell’inossidabile Germania, a Francoforte. Lo scalo Dusseldorf, ieri nel pomeriggio, non funzionale a causa della neve. A Parigi cancellati il 40% dei voli previsti per oggi. Il Belgio ha bloccato il servizio bus in città. I corridoi ferroviari europei continuano a subire forti ritardi.

Temperature rigide che ostentano a salire. A Bologna, in nottata, sfiorati -12°. Incredibile, davvero. Nei paesi nordici della nostra Europa, situazioni più drastiche. In Baviera, in questo weekend, è stata registrata la temperatura più fredda a -33,6 gradi: sei vittime nelle ultime 24 ore, tra cui cinque per incidenti causa maltempo. In Francia dell’est -24 e due morti. In Polonia morti, purtroppo, quindici clochards. In Austria, le autorità di Vienna, hanno sconsigliato ai cittadini di muoversi in macchina e in treno.

Strano, ma vero! A Mosca, invece, si è registrata una temperatura a soli -15° sotto zero. Forse è la città che ha registrato meno drammi e, in cambio, tanta neve le ha reso un paesaggio romantico imbiancando la Piazza Rossa e il Cremlino.

È stato emesso, anche in Italia uno stato di allerta. Sono state annunciate nuove cancellazioni di voli, soprattutto per la mancanza del liquido antigelo che inizia scarseggiare.

In allerta gli scali di Berlino, Amsterdam, Bucarest, Manchester e Ginevra. Sospesa, fino a domani, l’alta velocità tra Londra, Parigi e Bruxelles. I treni tra Parigi ed Amsterdam hanno accumulato numerose ore di ritardo.

Anche negli Stati Uniti gravissimi disagi. In USA sono stati chiusi gli aeroporti e bloccati migliaia di automobilisti sulle strade. Stato di emergenza dichiarato a Washington, in Virginia, nel Maryland e nella West Virginia. L’aeroporto di Washington, Baltimora e di Filadelfia sono rimasti chiusi per ore. Gli scali di New York hanno cancellato in totale 800 voli, compresi alcuni collegamenti con l’Italia.

In Europa, intanto, si stanno prendendo seri provvedimenti per i senzatetto, cercando di evitare vittime innocenti e indifese dal freddo.

Rita A. Cirelli

Leave a Reply

Your email address will not be published.