BOLOGNA, MAXI SEQUESTRO DI HASHISH

BOLOGNA, MAXI SEQUESTRO DI HASHISH

BOLOGNA, 11 DIC. – Dopo quasi un anno di indagini la polizia tributaria  della guardia di finanza di Bologna è giunta all’arresto di un’articolata rete criminale dedita allo spaccio di sostanze illecite sequestrando circa 900 chili di hashish. L’organizzazione effettuava lo smercio di duecento chili di droga a settimana in tutta l’Emilia Romagna e al termine dell’operazione i finanzieri hanno effettuato il sequestro dei beni immobili e finanziari dei soggetti coinvolti quali case, auto, quote societarie.

L’operazione chiamata “trenta denari” ha interessato le città di Bologna, Modena, Roma, Salerno, Torino, Milano, Bergamo, Massa Carrara e Reggio Emilia dove, grazie al lavoro svolto da circa un centinaio di finanzieri, sono state eseguiti 17 ordini di custodia cautelare. I provvedimenti hanno coinvolto pusher marocchini e imprenditori emiliani loro complici e  si aggiungono agli arresti, perquisizioni e      sequestri avvenuti nel corso degli ultimi mesi. Durante i precedenti accertamenti infatti otto persone erano state colte in flagranza di reato e altre trenta erano state denunciate mentre si era provveduto al sequestro di nove mezzi di trasporto e a oltre 32mila euro di denaro contante.

Sara Marini
[ad#Google Adsense Banner City]

Leave a Reply

Your email address will not be published.