MAXI-SEQUESTRO DELLE FIAMME GIALLE: OLTRE 140MILA ARTICOLI TAROCCATI A MARCHIO “HERMES”

MAXI-SEQUESTRO DELLE FIAMME GIALLE: OLTRE 140MILA ARTICOLI TAROCCATI A MARCHIO “HERMES”

Oltre 140mila articoli e accessori taroccati. Il marchio Hermes messo alla berlina da una fitta rete di commercianti che lungo l’Appennino sfornavano prodotti falsi a dismisura.

BOLOGNA, 3 DIC. – La maxi operazione anti contraffazione di marchi industriali, coordinata dalle Procure di Bologna e Firenze, ha portato a 11 perquisizioni e altrettanti sequestri. L’indagine aveva inizialmente permesso di individuare a Castel Maggiore il centro di produzione dei materiali “taroccati”, in un secondo momento, la Guardia di Finanza è riuscita a ricostruire il percorso che la merce compiva a ritroso arrivando a sequestrate più di 140mila tra accessori e articoli.

Le Fiamme Gialle del nucleo di Polizia Tributaria di Bologna hanno dunque portato alla luce “una vasta frode in commercio in Emilia-Romagna, Veneto e Toscana da parte di numerose società che, ottenevano fraudolentemente enormi profitti dalla sistematica violazione della legge sulla proprieta intellettuale”. Gli esiti dell’operazione hanno anche accertato “l’esistenza di una rete di attività industriali ed esercizi commerciali compiacenti che immettevano sul mercato prodotti” con il marchio Hermes.

Dopo che le indagini erano giunte a questi esiti, sono dunque scattate le perquisizioni presso società commerciali ad Argelato (Bologna), Padova e Scandicci (Firenze). All’interno dei locali sono stati scoperti decine di clichè, disegni, progetti cartacei e software strumentali per riprodurre il marchio Hermes. Sarebbero cinque, per ora, le persone denunciate alla magistratura per violazione della normativa sulla proprietà intellettuale.

Giuliana Sias

Leave a Reply

Your email address will not be published.